Serie A1: Torino 81 sconfitto, Bogliasco salvo - Genova 24
Playout

Serie A1: Torino 81 sconfitto, Bogliasco salvorisultati

I biancazzurri non falliscono l'ultima possibilità e restano nella massima categoria nazionale

BOGLIASCO

Bogliasco. Il Bogliasco scaccia i fantasmi confermando la propria posizione nella pallanuoto che conta, quella di Serie A1.

Dopo aver perso ieri pomeriggio la semifinale playout contro Trieste, i ragazzi di Daniele Bettini non sprecano la seconda ed ultima chance di restare nel massimo campionato nazionale liquidando nello spareggio finale di Siracusa il Torino 81 con un netto 10-5.

Punteggio ampio, fedele specchio di una sfida che ha visto i biancazzurri mantenere sempre almeno un paio di segnature di distanza tra sé e l’avversario nonostante la prima rete dell’incontro fosse stata messa a referto proprio dai piemontesi. Ma dopo mezzo tempo passato a vedere le streghe, per effetto del gol di Gaffuri, i levantini si scrollano di dosso le paure ribaltando il parziale nel giro di 40 secondi con Federico Cimarosti in superiorità e Jack Lanzoni a uomini pari. Il numero 9 e il numero 4 ligure si ripetono nelle stesse modalità anche nella seconda ripresa dopo che Alessandro Brambilla, sul finire del primo tempo, aveva intanto già calato il tris.

Sotto 5-1 dopo l’intervallo lungo, nel terzo tempo Torino produce il massimo sforzo nel tentativo di tornare a galla. Ma le due reti dell’ex di turno Cristian Gandini e l’acuto di Vuksanovic vengono vanificati dal doppio squillo in fotocopia di Ale Di Somma che lascia i rivali a distanza di sicurezza. A certificare la seconda salvezza consecutiva acciuffata ai playout, dopo quella dello scorso anno conquistata proprio a Torino contro la Roma Vis Nova, sono due delle anime di questa squadra: il capitano Gimmi Guidaldi e il suo vice Fabio Gambacorta, in gol rispettivamente con una zampata sotto rete e con la classica palombella, vero e proprio marchio di fabbrica del numero 7. Nel finale, dopo la segnatura del torinese Gaffuri, c’è gloria anche per il giovanissimo Filippo Ferrero che realizza il 10-5 conclusivo.

Il rituale bagno post sirena sa tanto di liberazione per i bogliaschini ma anche per i sei Irriducibili che, tenendo fede al proprio nome, si sono sciroppati oltre 2.500 chilometri, tra andata e ritorno, per sostenere i nostri ragazzi nella trasferta più lunga, difficile e importante della stagione. Oggi i complimenti vanno anche a loro che nonostante le avversità di un’annata complicata non hanno mai fatto mancare il proprio sostegno alla truppa bogliaschina. E che di sicuro tra cinque mesi saranno ancora presenti per vivere da protagonisti una nuova avventura a tinte biancazzurre. Ovviamente in Serie A1.

Il tabellino:
Torino 81 – Bogliasco Bene 5-10
(Parziali: 1-3, 0-2, 3-2, 1-3)
Torino 81: Aldi, Pavlovic, Gandini 2, Maffè, Oggero, Azzi, Lo Iacono, Vuksanovic 1, D. Presciu, Novara, Gaffuri 2, Giuliano. All. S. Aversa.
Bogliasco Bene: Prian, Ferrero 1, Di Somma 2, Lanzoni 2, Brambilla Di Civesio 1, Guidaldi 1, Gambacorta 1, Monari, Fracas, Cimarosti 2, Puccio, Sadovyy, Di Donna. All. D. Bettini.
Arbitri: Navarra e Petronilli.
Note. Superiorità numeriche: Torino 81 4 su 12, Bogliasco 6 su 13. Usciti per limite di falli: Maffè, Lo Iacono, Brambilla Di Civesio nel quarto tempo.

leggi anche
Bogliasco
Playout
Bogliasco, occasione sprecata: domani ultima chiamata con Torino 81
Bogliasco
A1 maschile
Bogliasco, vietato sbagliare: a Siracusa ci si gioca la stagione