Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sciopero della vigilanza privata, possibili disagi in aeroporto

Gli addetti sono impiegati ai varchi passeggeri. Tutta la categoria protesta per il mancato rinnovo del contratto nazionale, scaduto il 31 dicembre 2015

Più informazioni su

Genova. I sindacati Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil hanno indetto per domani, 4 maggio, lo sciopero generale delle lavoratrici e dei lavoratori degli istituti e imprese della vigilanza privata. Il contratto nazionale per la categoria è scaduto oramai dal 31 dicembre 2015.

“Lo stallo del rinnovo contrattuale, dopo 3 anni dalla scadenza – spiegano dal sindacato – contribuisce alla mortificazione del ruolo, della responsabilità professionale e al continuo peggioramento delle condizioni di lavoro degli addetti al servizio: ore di lavoro straordinario che superano l’ordinario e mancanza di riposi idonei al recupero psicofisico”.

In Liguria sono diverse le vertenze aperte soprattutto sui cambi di appalto e sull’espulsione di lavoratori. Tra queste prevalgono Axitea, Sicuritalia, All System. Anche una delegazione ligure si recherà domani alla manifestazione nazionale che si terrà a Roma.

Lo sciopero si attuerà con l’astensione dal lavoro per l’intero turno di venerdì 4 maggio 2018 delle lavoratrici e dei lavoratori del settore; per l’aeroporto di Genova lo sciopero è confermato per l’8 maggio ai varchi passeggeri dalle 13 alle 17.