Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby, gli Amatori Genova riscattano la sconfitta dell’andata: espugnata Savona risultati foto

I blaugrana sono in vetta alla classifica ad una giornata dal termine

Genova. Gli Amatori Genova restituiscono con gli interessi l’immeritata sconfitta dell’andata, vincendo alla Fontanassa di Savona ancor più nettamente di quanto non dica il già ridondante punteggio: 10-33.

I padroni di casa infatti si sono affacciati nei ventidue avversari solo nei primi dieci minuti del primo tempo, marcando anche una bella meta, e negli ultimi cinque alla disperata ricerca di una seconda segnatura. Nel mezzo sessantacinque minuti di dominio dei blaugrana che, dopo una meta lampo al primo minuto, sono andati a segno altre tre volte, si sono visti assegnare una meta tecnica per i ripetuti falli della mischia avversaria ed hanno fallito altre marcature per alcune sbavature nella parte finale dell’azione.

La mischia, che domenica scorsa aveva operato “a mezzo servizio”, ha sovrastato quella avversaria che, oltre a vedersi rubare alcune proprie introduzioni, non ha mai fornito palle pulite alla linea dei trequarti ed oltre alla soddisfazione della meta tecnica ha mandato in meta Gargiullo e capitan Palomba.

Conferma della coppia formata da Tommaso Colloca e Tazio Marcellino, che hanno costantemente cercato di aprire il gioco per scardinare la difesa avversaria mandando in meta le due ali, l’esordiente Fossati e David Marshallsay che hanno aperto le danze, il primo grazie anche ad un preciso inserimento di Marco Colloca. La buona prova del collettivo è stata confermata dal conferimento del chiodo alla coppia di esordienti Bia e Fossati: un tallonatore ed un’ala. Una vittoria impreziosita dalla prova degli avversari che non si sono mai arresi anche dopo aver concesso il punto bonus per le quattro mete subite e pur disputando gli ultimi dieci minuti in inferiorità numerica per l’espulsione temporanea della seconda linea rea di ripetuti falli nei punti di incontro.

Partenza con il botto per i Lupi di Sant’Olcese, che mordono già alla prima azione: apertura al largo, inserimento di Marco Collaca sull’out e scarico per l’accorrente Fossati, che vola in mezzo ai pali per la facile trasformazione dello 0-7. La reazione dei padroni di casa c’è ed è veemente: dapprima trasformano una punizione per un’ingenuità ospite sul calcio di avvio dopo la meta segnata, poi in una situazione di gioco rotto dopo una serie di rimpalli vanno in meta per il temporaneo vantaggio. Ma la loro partita in attacco si esaurisce qui e inizia quella degli Amatori che dapprima trovano il sorpasso con l’ottimo David Marshallsay, autore anche di un pregevole tre su quattro nei calci, poi approfittando della sicurezza della touche impostano e concretizzano con Gargiullo una rolling maul letale. È il 25° e c’è tutto il tempo per aumentare il bottino, ma il risultato di 10-19 rimane tale fino alla fine del tempo, in parte per mancanza di precisione e in parte per merito dell’arcigna difesa dei padroni di casa.

Si riprende con gli ospiti alla ricerca del preziosissimo punto bonus che hanno sempre conquistato con le vittorie di questo girone. Dopo cinque minuti i primi cambi: Pidalà per Benveduti, Mastrangelo per Bia e Tempesta per Fossati. Si gioca solo nei ventidue dei padroni di casa che arginano l’avanzata blaugrana con tutti i mezzi leciti ed illeciti e, al termine dell’ennesima mischia subita con perdite in prossimità della linea bianca, completamente “stappati”, non trovano di meglio che calciare il pallone che stava per essere trasportato in meta: 10-26 e punto di bonus.

L’inerzia della partita non cambia: la pressione ospite è costante, entrano dapprima Verhofstad per Gerli e poi Caruso per Viancini ma il dominio territoriale non muta come la caparbietà della difesa biancorossa che deve però capitolare ancora una volta in inferiorità numerica grazie ad una percussione altrettanto determinata del capitano, che segna la centesima del campionato per la sua squadra e per il 10-33 finale.

Ultimi cambi: entrano Della Valle per Sciacchitano e Giallorenzo per Tommaso Colloca. Il Savona, ancora in quattordici, tenta il tutto per tutto per trovare un’altra meta ma a questo punto ad erigere un muro insormontabile sono gli i genovesi che alla fine costringono al fallo i locali, episodio sul quale termina l’incontro. Domenica ultima partita con la determinante trasferta di Ivrea che definirà chi salirà in Serie B.

Il tabellino:
Savona Rugby – Amatori Rugby Genova 10-33 (p.t. 10-19) (punti 0-5)
Savona Rugby: Franceri, Rossi, Ademi, Scorzoni, Bernat, Costantino, R. Ermellino (Serra), R. Guida, Amato, Berellini (Lanza), Urbani, Pivari, Giacobbe (Santini), Shehu, Baccino. A disposizione: L. Ermellino, C. Guida. All. Antonello Pischedda.
Amatori Rugby Genova: M. Colloca, D. Marshallsay, D’Angelo, Filippone, Fossati (s.t. 5° Tempesta), Marcellino, T. Colloca (s.t. 32° Giallorenzo), Palomba, Gerli (s.t. 5° Pidalà), Gargiullo, Benveduti (s.t. 22° Verhofstad), Viancini (s.t. 26° Caruso), Sciacchitano (s.t. 32° Della Valle), Bia (s.t. 5° Mastrangelo), Riccobono. All. P. Marshallsay.
Arbitro: Ciacchini (Livorno).
Marcature: p.t. 2° m Fossati tr Marshallsay (0-7), 4° c.p. Costantino (3-7), 10° m Rossi tr Costantino (10-7), 19° m Marshallsay tr Marshallsay (10-14), 27° m Gargiulo (10-19); s.t. 9° m tecnica Amatori (10-24), 36° m Palomba tr Marshallsay (10-33).