Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Roma delenda est: Bogliasco in semifinale scudetto risultati

Le biancazzurre sono tra le prime quattro in Italia

Bogliasco. Per il quarto anno consecutivo il Bogliasco femminile si conferma una delle migliori quattro potenze della pallanuoto nazionale.

Nei quarti della final six scudetto, in corso di svolgimento a Firenze, le biancazzurre allenate Mario Sinatra smentiscono anche la geografia, imponendosi 7-4 sulla Sis Roma e consentendo ad un piccolo borgo di 4.475 anime di cancellare dalla corsa al tricolore la capitale d’Italia ma soprattutto di continuare a cullare il proprio sogno.

Opposte alla terza forza del campionato, Dufour e compagne scendono in vasca con il giusto piglio facendo subito capire di non accusare alcun tipo di timore reverenziale nei confronti della formazione allenata da un santone dell’acqua clorata quale Pierluigi Formigoni.

Il primo graffio di giornata porta la firma di Elena Maggi, a segno dopo 2 minuti di schermaglie. La numero 7 levantina si ripete poco dopo venendo però imitata dalla romana di Spagna Gual Rovirosa che per due volte ristabilisce le distanze, portando le due squadre sul 2-2 alla prima sirena.

La seconda frazione è il regno dell’equilibrio e della paura, quella di sbagliare e di compromettere anzitempo gara e stagione. Non è quindi un caso se nessuna delle due formazioni riesca a portare dispiaceri alla porta avversaria.

Ci pensa però Agnese Cocchiere, dopo il cambio vasca, a spezzare la monotonia realizzando due reti nel giro di un minuto. Altrettanto fa poco più tardi Pascalle Casey, vanificando di fatto il tentativo di rimonta capitolina affidato all’affondo di Tankeeva. Ma è soprattutto il settimo sigillo ligure, posto da Giulia Millo ad una manciata di secondi dalla penultima sirena, a mettere fine alle velleità di gloria delle giallorosse.

Quattro reti di divario ad otto minuti dalla fine si rivelano infatti un solco non più colmabile per le romane che nonostante la rete di Giachi in apertura di quarto tempo non riescono più a infrangere il muro eretto davanti a Carlotta Malara.

Superato lo scoglio SIS e guadagnato l’accesso alla semifinali, le bogliaschine avranno adesso davanti a sé una montagna, quella rappresentata dalle tricampionesse in carica del Plebisicito Padova. Questa sera alle ore 20 servirà un’altra impresa.

Il tabellino:
SIS Roma – Bogliasco Bene 4-7 (2-2, 0-0, 1-5, 1-0)
SIS Roma: Sparano, Tabani, Gual Rovirosa 2, Marani, Giovannangeli, Tankeeva 1, Picozzi, Sinigaglia, Galardi, Centanni, Giachi 1, Cellucci, Brandimarte. All. Formiconi.
Bogliasco Bene: Falconi, Viacava, Zimmerman, Dufour, Trucco, Millo 1, Maggi 2, Rogondino, Boero, Rambaldi Guidasci, Cocchiere 2, Casey 2, Malara. All. Sinatra.
Arbitri: Collantoni e Carmignani.
Note. Superiorità numeriche: Roma 2 su 10, Bogliasco 2 su 7. Sinatra ammonito per proteste. Tabani uscita per limite di falli nel quarto tempo.