Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo Pallanuoto: nei quarti di finale la sfida con il Milano risultati

Si gioca a Firenze. Luca Antonucci: "Aver conquistato la final six è già un traguardo importante, quello che riusciremo ad ottenere in più sarà un valore aggiunto"

Rapallo. Il conto alla rovescia è terminato. Domani, venerdì 11 maggio, inizierà la final six, che domenica 13 che vedrà assegnare lo scudetto di Serie A1 femminile 2017/2018. Teatro delle finali playoff scudetto è la piscina Nannini di Firenze.

Riflettori puntati sui quarti di finale a partire dal tardo pomeriggio di domani. Alle ore 18,30 scenderanno in campo SIS Roma e Bogliasco Bene, rispettivamente terza e sesta classificata al termine della regular season. Alle 20, il secondo quarto di finale che vedrà di fronte la quarta e la quinta classificata in regular season: Kally NC Milano e Rapallo Pallanuoto.

Solo un punto distanzia le due squadre in classifica (24 Milano, 23 Rapallo), solo una manciata di giorni è trascorsa dalla più recente occasione in cui la compagine rapallese e quella meneghina si sono affrontate, ossia l’ultima giornata di campionato, lo scorso sabato.

Allora, la sfida si è chiusa in parità, 10-10. Questa volta, il pareggio non è contemplato: chi vince approderà alle semifinali e sabato 12 maggio, alle 18,30, affronterà l’Ekipe Orizzonte, chi perde giocherà la finale per il 5° e 6° posto in programma sempre sabato, alle 17.

Com’è l’atmosfera in casa gialloblù a due giorni dal match?
“Assolutamente positiva – commenta Luca Antonucci, allenatore del Rapallo Pallanuoto -. L’anno scorso, di questi tempi, eravamo prossimi a disputare la finale playout. Quest’anno abbiamo chiuso la regular season al quinto posto conquistando la final six in anticipo. Siamo stati protagonisti di una stagione ricca di soddisfazioni, vedi la vittoria contro il Padova. A fronte di quanto successo l’anno scorso, delle scelte societarie prese in estate per portare avanti la filosofia di valorizzare le giovani e dell’età media davvero bassa della squadra, per noi aver conquistato la final six è già un traguardo importante. Tutto quello che riusciremo ad ottenere in più sarà un valore aggiunto. E proveremo a raggiungerlo”.

L’ultimo match contro il Milano ha tracciato senza dubbio delle indicazioni e non solo per quanto riguarda lo stato di forma delle due compagini.
“Diciamo che quella partita è stata un po’ lo specchio dell’andamento del Rapallo in questa stagione: una squadra dalle ottime potenzialità, che però, causa inesperienza dovuta alla giovane età delle giocatrici, subisce cali di concentrazione che, spesso, portano ad andare sotto di due o tre gol e conseguentemente a dover recuperare. Venerdì la maggiore difficoltà sarà riuscire a mantenere costante la concentrazione, perché di certo la determinazione, la voglia di vincere e la dedizione non mancano, le ragazze lo hanno ampiamente dimostrato quest’anno e di questo non posso che essere soddisfatto».

Per quanto riguarda i pronostici, Antonucci non esclude potenziali sorprese.
“Favorito alla conquista del tricolore è l’Orizzonte: d’altronde con le grandi qualità individuali a disposizione, a cui si è aggiunta anche Johnson, il portiere più forte del mondo, la mancata conquista dello scudetto avrebbe quasi dell’incredibile – osserva il coach gialloblù -. Il Plebiscito ha sicuramente grandi chance di giocare la finalissima, è una squadra molto esperta. Non escludo però un exploit della Roma, che ha avuto un andamento un po’ altalenante in regular season, ma a sua volta ha giocatrici di indubbia qualità. Dietro metto sullo stesso piano noi, Milano e Bogliasco. E comunque vada, già il fatto di esserci e giocare partite di questo livello è per noi fondamentale: dovendo maturare esperienza, disputare la final six quest’anno sarà sicuramente un accrescimento per le ragazze in vista della prossima stagione”.