Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prime medaglie per la danza sportiva ligure ai Mondiali e agli Europei

Gli atleti locali brillano al PalaCus di Genova

Genova. Gli IDO World ed European Championships, Mondiali ed Europei di danza sportiva, in corso al PalaCus di Genova, a cura della Fids Liguria con il sostegno del Comune di Genova, il patrocinio di Coni e Cip Liguria e la collaborazione di Cus Genova, Anpas Liguria e Svizzera Ricevimenti, sorridono alla danza sportiva ligure.

Nel Mondiale “latin show” è il genovese Gabriele Delfino (Imponente Danza), già campione mondiale in Russia nel 2016 ed argento in Grecia nel 2017, a brillare in maniera particolare con l’argento conquistato nella categoria “solo maschile” Juniores. In campo femminile, buona prestazione per Ambra Corcione (Giada Dance Arenzano) che chiude al sesto posto nella finale del singolo.

Liguria ancora una volta sul podio agli Europei “show dance” grazie all’argento delle spezzine Laura Simonini (19 anni), Elisa Fruttauro (17 anni) e Camilla Meloni (27 anni). “Il pezzo si apre su un’aula di tribunale costituita da scenografie e da costumi ispirati ad avvocati e giudici, durante la coreografia si svolge un processo contro un sospetto assassino dichiarato poi non colpevole, e si chiude rappresentando la scena dell’omicidio commesso dalla persona che il tribunale aveva precedentemente assolto – spiega Laura Simonini a proposito della loro esibizione -. Gestire le scenografie non è semplice. Vengono girate, utilizzate e messe in movimento durante la coreografia. Si interpretano personaggi e in gara siamo state molto brave a fare tutto questo creando un vero e proprio spettacolo”. Italia con il gruppo Bassano del Grappa-La Spezia secondo dietro soltanto alla Germania e davanti alla Norvegia.

Bosnia Erzegovina, Danimarca, Finlandia, Germania, Gibilterra, Grecia, Kirghizistan, Italia, Norvegia, Macedonia, Montenegro, Polonia, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia e Ungheria: queste le nazioni partecipanti per un totale di oltre 1.500 atleti. “I giudici valutano la parte tecnica, la parte coreografica, la parte dell’immagine e della spettacolarità: non è un’attività facile sia per loro, sia per le atlete e gli atleti chiamati in due minuti a esprimere il meglio del loro repertorio” afferma il vicepresidente Fids e Ido Edilio Pagano.

Domani il grande appuntamento paralimpico, al PalaCus assieme alle competizioni a squadre synchro Dance e latino show Children, Juniores e Adulti. Attenzione anche alla serata di gala con esibizione di altre specialità del mondo della danza sportiva. Sono invitati i campioni italiani e assoluti Fids: nelle danze latino-americane la coppia campione Under 21 e assoluta formata da Alexandru-Valentin Dumitru e Nicole Civita, nelle danze standard la coppia campione d’Italia assoluta formata da Daniel Buonarrivo e Anastasia Martynova.