Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Open Genova: Amt ha pubblicato gli open data sul sito web del Comune

Avere i dati dei trasporti pubblici aggiornati tempestivamente sotto licenza libera permette di alimentare le applicazioni alternative allo strapotere di Google

Genova. Sono disponibili sul sito open data del Comune di Genova i dati sul trasporto pubblico e in particolare su corse, orari e fermate del trasporto pubblico urbano con una frequenza di aggiornamento settimanale.
Lo segnala l’associazione Open Genova (nata per promuovere la cultura e la formazione digitale per tutti), che ha fatto spingere sull’acceleratore il processo dopo l’incontro con l’assessore alla Mobilità e trasporto pubblico locale Stefano Balleari.

Open Genova aveva chiesto i dataset in qualità di soggetto facilitatore tra Comune di Genova e ministero dei Trasporti nell’ambito del progetto Open Trasporti il cui stato di avanzamento nel frattempo è in corso di verifica.
“Ringrazio l’assessore Balleari per l’impegno profuso su questa iniziativa a noi cara, con l’auspicio che si possa continuare con profitto nella direzione intrapresa”, dice Pietro Biase, presidente Open Genova. “Avere i dati dei trasporti pubblici aggiornati tempestivamente sotto licenza libera permette di alimentare le applicazioni alternative allo strapotere di Google, ad esempio Moovit, oltre a costruire le basi per esperimenti che possono sfociare in altri progetti ed analisi più locali nell’ambito dei trasporti e dell’urbanistica. I dati del Comune sono stati facilmente contribuiti al progetto TransitLand, che mette a sistema analoghi dataset di tutto il mondo,
uniformandoli e permettendone l’interrogazione”, commenta Stefano Sabatini, referente area open data e Osm.

La pubblicazione di questo tipo di dati mette inoltre a disposizione di aziende e privati dati preziosi per sviluppare servizi informativi sul trasporto a Genova. Questi dati fino a ieri erano in possesso di un unico soggetto privato mentre da oggi sono a disposizione di tutti i cittadini.