Oltre 83 mila visitatori per i Rolli days in un week end all'insegna della cultura - Genova 24
Cronaca

Oltre 83 mila visitatori per i Rolli days in un week end all’insegna della cultura

Oltre 10 mila gli ingressi per la Notte dei Musei. La soddisfazione dell'assessore Serafini: "La cultura crea lavoro e indotto"

Genova. Più di 83 mila i genovesi e i turisti che sabato 19 e domenica 20 maggio hanno visitato i palazzi nobiliari di Genova . Una formula unica che è diventata un vero e proprio segno distintivo della città. Grande apprezzamento, come è ormai tradizione, per le visite guidate a cura degli studenti universitari, giovane e competente personale d’accoglienza.

“Tanto genovesi e tanti turisti, sia italiani che stranieri, letteralmente incantati ad ammirare lo straordinario spettacolo dei Palazzi dei Rolli, simbolo di un passato glorioso che rende orgogliosi – commenta l’assessore al Marketing Territoriale e cultura del Comune di Genova, Elisa Serafini –. Un successo che ci spinge a lavorare ancora di più per promuovere Genova nel mondo. Gli eventi culturali sono in grado di produrre lavoro e creare indotto”.

Successo anche sui social e sul web. Il contenuto dedicato ai Rolli Days sul sito Visitgenoa.it ha ottenuto 31.781 visualizzazioni, con una permanenza media sulla pagina di quasi 4 minuti. Il picco di visite alla pagina è stato registrato sabato 19 maggio con 3.924 visualizzazioni. Queste le città di provenienza: Genova (31%), Milano (25%), Torino (7%), Roma (6%); seguono Bologna, Firenze, Savona, Napoli, La Spezia.

Più che lusinghieri i risultati della Notte dei musei dei musei che quest’anno è stata associata ai Rolli Days in un weekend all’insegna della cultura: in totale dalle 20 alle 23 di sabato 19 sono entrati circa 10 mila visitatori nei musei civici e nei palazzi che hanno partecipato all’iniziativa. 3.500 gli ingressi a Strada Nuova (di cui 640 per visite guidate, 100 concerto di musica classica, 250 per spettacolo in auditorium). Molto apprezzati anche i concerti e gli eventi del pomeriggio a Palazzo Tursi. Superati i 700 ingressi al Museo di Storia Naturale, 600 al Museo di Sant’Agostino e 550 al Chiossone, quasi 800 al Palazzo della Meridiana quasi 800, 1.700 circa nella sede della Camera di Commercio.

“In un mondo in cui emerge sempre più l’esigenza di essere protagonisti, e non spettatori, di un’attività, anche i musei si rinnovano, offrendo animazione ed interazione – continua l’assessore Serafini – La Notte nei musei verrà replicata anche il prossimo Capodanno. Non solo: presto sarà anche possibile dormire in alcuni spazi museali, le vecchie case dei custodi sono dimore splendide, e oggi completamente vuote. Con i fondi raccolti da questo progetto potremo restaurare opere e riqualificare gli spazi. Non ci fermiamo di fronte ad un mondo che cambia e che orienta l’esperienza all’interazione più che all’essere spettatori. A Genova saremo tutti protagonisti della Cultura”.

Più informazioni
leggi anche
Generico 2018
Analisi
Se la Festa dello Sport al porto antico sbaraglia i Rolli days…