Quantcast
Picconate

Lungomare Canepa, al via la demolizione del “Muro della Discordia”. Nel 2019 arrivano le barriere fonoassorbenti

La prima picconata è del sindaco Marco Bucci: "Non è solo accontentare le persone, ma fare una città più vivibile"

Genova. E’ stato il Sindaco di Genova, Marco Bucci, dare il primo, simbolico, colpo di piccone al muro “della discordia”. Così, infatti, molti avevano definito la barriera che delimitava il nuovo assetto di lungomare Canepa facendo scorrere la sesta corsia della strada a scorrimento veloce a pochi centimetri dalle abitazioni.

Un progetto che aveva portato alla protesta dei cittadini e che, dopo una trattativa con Anas, è stato ridisegnato. “Bastava un minimo di buonsenso – ha sottolineato il primo cittadino – anche se non conosco nei dettagli la situazione del passato e non so perché non sia stato affrontato il problema in quest’ottica. Noi abbiamo cercato di venire incontro alle esigenze dei cittadini, che non vuol dire solo accontentarne un centinaio di persone ma fare una città più vivibile”.

Adesso, con la prima “picconata” si avvia la prima tranche di lavori, che prevede una “fascia di rispetto” di circa 6 metri, con alberi a protezione delle case. Il secondo passaggio, quando la strada sarà consegnata definitivamente al Comune, permetterà, tra l’altro, anche la progettazione di barriere antirumore.

Un lavoro “a costo zero per Anas” come ricorda l’assessore alle manutenzioni, Paolo Fanghella e che non influirà sui flussi del traffico essendo realizzata in un tratto che prevede uno svincolo verso via Sampierdarena. “Questa operazione è a costo zero per il Comune e per l’Anas – spiega Fanghella – mentre nel 2019 faremo un intervento del costo di circa 200 mila euro, già sottoposto alla soprintendenza, che permetterà di completare l’opera”. Al termine della cerimonia il sindaco, l’assessore e il Presidente di Municipio hanno incontrato i rappresentanti dei comitati.

Più informazioni
leggi anche
Lungomare canepa
"promesse inattese"
Lungomare Canepa, il nuovo progetto delude: “Cura peggiore del malanno”
lungomare canepa
Infrastrutture
Lungomare Canepa, l’opera infinita: Anas valuta la “fascia di rispetto” proposta dai comitati