Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa primavera ancora KO, ma i playoff non sono sfumati

Sconfitta casalinga del Genoa primavera: 3-1 la vittoria dei granata nella terzultima giornata. Il sogno playoff non è ancora svanito del tutto

Genova. Il Genoa primavera ha lasciato strada ai pari età del Torino, che proseguono la corsa verso i playoff del campionato: al Gambino di Arenzano i piemontesi hanno avuto la meglio e poco hanno potuto i rossoblù di Sabatini, la cui posizione in classifica è sempre più complicata, quando mancano solo due giornate al termine.

Sabatini manda in campo Bulgarelli, Tazzer, Oprut, Altare, Seno, Sibilia, Candela, Bruzzo, Salcedo, Zanimacchia, Gibilterra; il Torino replica con Zanellati; Bianchi, Ferigra, Capone, Samake; Adopo, D’Alena, De Angelis; Borello, Butic, Rauti, Coppitelli in panchina.

Il Toro passa subito in vantaggio: su un calcio d’angolo Adopo riceve al centro dell’area e, mentre la difesa rossoblù osserva impassibile, insacca di destro.

Il gol gela i grifoncini: Salcedo e Tazzer prova a farsi avanti, ma ci vogliono quasi venti minuti prima che siano davvero pericolosi. Candela crossa al centro per Salcedo, che colpisce di testa verso la porta: la parata di Zanellato è quasi un miracolo, che salva la partita.

Proprio mentre il Genoa sembra riprendersi, arriva il raddoppio granata: sempre su calcio d’angolo una palla perviene a De Angelis, che trafigge Bulgarelli dalla distanza.

L’ultimo quarto d’ora del primo tempo trascorre con il Genoa che prova a rendersi pericoloso, ma prima Zanimacchia, poi Salcedo, nel finale, non riescono a impensierire davvero la porta granata. La prima frazione si chiude così: il Genoa che porta avanti il gioco, il Torino che mette a segno quasi ogni occasione disponibile, con cinismo e precisione.

La seconda frazione comincia con i rossoblù di nuovo in avanti, ma il Torino al 14′ ha una buona occasione in contropiede, con Butic che Rauti che impensierisce Bulgarelli.

Girandola di cambi, poi alla mezz’ora la gara si chiude: ancora su calcio d’angolo il Torino mette a segno una rete. Butic sovrasta tutti e incorna Bulgarelli, che non può arrivare a fermare il pallone.

Il 3-0 scuote ancora di più il Genoa, che sette minuti dopo accorcia le distanze con Romairone, che colpisce di testa su un calcio d’angolo. Negli ultimi minuti i rossoblù cercano di farsi strada ancora una volta nella difesa torinista, ma la gara si chiude sul punteggio di 1-3.

Il pareggio del Milan e la sconfitta del Chievo, però, lasciano ancora aperta la possibilità di agganciare il sesto posto, ora detenuto dalla Juventus, l’ultimo disponibile per i playoff, distante soli tre punti.