Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fango e ombrelli, il maltempo “sfida” Euroflora ma ai parchi di Nervi arrivano oltre 15mila persone

Molti sono genovesi con i biglietti regalati da Amiu, ma il sindaco è soddisfatto: "La manifestazione continua a vendere, raggiunta quota 232 mila ingressi"

Più informazioni su

Genova. Alla fine, quegli ombrelli che da giorni volteggiano sopra le strade del centro di Genova, si sono aperti anche a Nervi. In questo mercoledì 2 maggio il maltempo ha colpito Euroflora 2018 in maniera incessante.

Niente di preoccupante, normali rovesci, fortunatamente senza troppo vento, ma le precipitazioni sono bastate a provocare rivoli di acqua fangosa ai lati delle installazioni e delle aiuole, prati acquitrinosi nelle zone più calcate dai visitatori, pozze e micro-allagamenti nelle aree destinate alle toilette, qualche malfunzionamento nella rete idrica.

I visitatori – che oggi erano comunque oltre 15 mila, ma molti erano ingressi omaggio di Amiu ai cittadini che avessero conferito rifiuti in isola ecologica o partecipato ai corsi sulla differenziata nei municipi – non sono sembrati curarsi troppo dei disagi e della pioggia. Armati di ombrelli, impermeabili, cappucci e berretti si sono mossi attraverso i vialetti dei parchi di Nervi. Magari con qualche accorgimento in più perché certi passaggi erano particolarmente scivolosi.

Iniziano ad accusare l’afflusso anche i prati rizollati, e quelli “originali” dei Parchi, cosa che sta portando gli affezionati della storica area verde a preoccuparsi per il futuro. C’è da dire che parte degli utili della manifestazione dovrebbero essere investiti anche in eventuali lavori di ripristino dei parchi.

Oggi, giornata della visita di Matteo Salvini (al cui seguito erano presenti anche Toti, Bucci, Rixi, Bruzzone e molti altri rappresentanti della politica genovese) sono arrivati a 232 mila i biglietti venduti per visitare la rassegna florovivaistica in programma fin al 6 maggio. “La gente continua a comprare i biglietti, il sistema logistico funziona, il sistema funziona, queste sono buone notizie – sottolinea Bucci – e vediamo un pubblico ordinato, molto inglese, ci fa piacere”. Per Bucci anche una battuta: “Non è pioggia, è un innovativo sistema di irrigazione a basso costo”.