Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Eventi, la Festa dello Sport sfonda quota 100 mila partecipanti. Grande partecipazione alla tre giorni del Porto Antico fotogallery

La quattordicesima edizione ha coinvolto migliaia di genovesi, e non

Genova. La quattordicesima edizione della Festa dello Sport conquista ragazzi e genitori, sportivi e appassionati in una non stop di prove libere, tornei e spettacoli.

Grande successo anche quest’anno alla Festa dello Sport: con la complicità di un sole caldo e bellissimo, per tre giorni al Porto Antico sport, allegria e uno spirito di sana competizione hanno dominato la scena, sportivi di ogni età da mattina fino a tarda sera si sono messi alla prova, emozionati e divertiti nelle 100 attività sportive a disposizione di tutti.

Circa 110.000 presenze calcolate tra pubblico degli spettacoli, testimonial, atleti di gare e tornei, artisti vari, studenti e soprattutto i visitatori, genovesi e non, che hanno partecipato alla Festa mettendosi alla prova o semplicemente curiosando tra le innumerevoli attrazioni.

Nelle varie postazioni sportive distribuite da Piazzale Mandraccio a Calata Gadda, da Piazza Caricamento ai Magazzini del Cotone ben 2.000 bambini hanno esaurito quest’anno la dotazione dei “Passaporti dello Sport”, la speciale scheda da compilare che, riconsegnata dopo aver effettuato almeno una decina di attività, dava diritto al ritiro di uno dei gadget ufficiali della Festa dello Sport, che come sempre hanno scatenato l’entusiasmo dei ragazzi.

Risultati straordinari che sono stati resi possibili grazie al lavoro e all’impegno della collaudata squadra capitanata da Porto Antico di Genova S.p.A. e Stelle nello Sport, con la collaborazione di UISP e del Consorzio Sociale Agorà, che oltre ad un’esperienza collaudata ha fornito il supporto di decine di studenti e volontari, contributo fondamentale per lo svolgimento della Festa.

Un grande successo, testimoniato in primis dai commenti entusiasti di associazioni, federazioni e società sportive che hanno lavorato assiduamente per tre giorni, con un crescendo di interesse e di partecipazione, e dai ringraziamenti dei genitori, lieti dell’entusiasmo divertito dei loro ragazzi.

I primi dati raccolti sulle partecipazioni attive sono straordinari e superiori alle aspettative: oltre 2.000 i piccoli scalatori sulla parete di arrampicata che svettava in Calata Falcone Borsellino; circa 5.000 le persone che hanno approfondito la conoscenza con le forze dell’ordine, Polizia di Stato e la sua apprezzatissima mini teleferica, Carabinieri con le prove di scherma e Guardia di Finanza con i suoi mezzi d’acqua.

Le mazze e le basi del baseball americano hanno affascinato oltre 1.000 bambini, e l’ebrezza dei mezzi su ruota (mountain bike, minimoto, risciò segway e la new entry monoruota) ha conquistato 1.700 aspiranti centauri.

L’acqua si conferma ancora una volta il campo di prova preferito e ha fatto registrare grandi numeri delle attività nautiche coordinate da Assonautica Genova: oltre 3.000 partecipanti alle uscite in mare con vela e canottaggio e 4.000 le prove a terra con i remoergometri.
Successo senza precedenti anche per le immersioni subacquee in piscina, quest’anno in tre diverse postazioni.

Ai Magazzini del Cotone volani e frecce sono volate per tre giorni facendo registrare al badminton oltre 2.000 prove e più di 1.000 aspiranti arcieri al tiro con l’arco.

Il Miglio Blu, la gara podistica intorno ai Magazzini del Cotone (1.609,34 metri), realizzata in collaborazione con UISP Genova, conferma l’interesse del settore adulti, ma soprattutto la partecipazione dei piccoli atleti de il Minimiglio (oltre 200 bambini 5/13 anni).

Grande partecipazione alle lezioni di fitness e danza che si sono tenute sul palco Millo ma anche nell’area dedicata all’Associazione Maestri di Ballo, mentre tanti giovani sportivi hanno partecipato ai tornei e ai Gala delle diverse discipline: tra questi 1.000 al Gala della Danza e a quello delle discipline orientali, organizzati da UISP.

Altissimo è stato il numero di spettatori degli eventi in programma sui due palchi: a cominciare dall’evento che ha aperto la Festa, la quarta edizione di “Suoniamo con Maurizio” che con i suoi 1.000 spettatori ha offerto una serata tra musica e risate.
Tutto esaurito per il Galà di Stelle nello Sport del venerdì sera, un’affluenza straordinaria il sabato pomeriggio con lo show in Piazza delle Feste, con la partecipazione straordinaria di Carlotta Ferlito e successo anche per le esibizioni sportive serali sul Palco del Mandraccio.

La formula della Festa dello Sport si è dimostrata vincente anche per la sua capacità di aggiornarsi: il tema della sostenibilità e del riciclo sono stati protagonisti di due fra gli stand più frequentati, quello di Capitan Acciaio, il nuovo supereroe – realizzato dal consorzio nazionale Ricrea in collaborazione con Amiu – che insegna ai più piccoli i vantaggi del riciclo dell’acciaio, e quello di Esosport nel quale, sempre in collaborazione con Amiu, si potevano lasciare le vecchie scarpe da ginnastica usate e contribuire così alla realizzazione della “Pista di Pietro”, una pista di atletica dedicata all’indimenticabile campione Pietro Mennea, che verrà realizzata per la prossima edizione della Festa.

E non solo: uno staff di medici dell’Associazione Nazionale Biologo Nutrizionista ha offerto consulenze gratuite a quanti hanno approfittato della Festa per approfondire il tema della corretta nutrizione, mentre il CONI ha testato il benessere fisico con dei divertenti test attitudinali sportivi e non.

Una Festa dello Sport sempre più social con un grande interesse suscitato sul web.
Il sito Porto Antico ha realizzato n. 19.700 visualizzazioni nella settimana della Festa, con una particolare attenzione per le pagine inerenti alla Festa, visualizzate quasi 5.800 volte. La pagina Facebook ha registrato 33.000 interazioni, mentre più di 23.600 sono state le visualizzazioni dei tweet sull’account ufficiale e quasi 1.000 le interazioni sulle pagine dei media partner.

La gioiosa invasione di bambini e ragazzi di ogni età e di culture differenti della Festa dello Sport – dichiara il presidente di Porto Antico di Genova S.p.A., Giorgio Mosci – conferma ancora una volta la vocazione del Porto Antico di essere il cuore pulsante del centro storico e soprattutto dell’intera Città di Genova, e questo non può che renderci orgogliosi del nostro lavoro, in particolare di tutto il team di Porto Antico Eventi e non solo, e spingerci a sviluppare sinergie con il territorio sempre più articolate”.

“La formula della nostra Festa dello Sport – secondo Albero Cappato, Direttore Generale di Porto Antico di Genova – si rivela vincente anche per la sua capacità di aggiornarsi ai tempi e diffondere anche messaggi educativi dedicati alla sostenibilità: quest’anno fra le attrazioni più apprezzate abbiamo avuto la presenza di Capitan Acciaio, il nuovo supereroe che ha insegnato ai bambini le virtù del riciclo intelligente dell’acciaio, e lo stand dedicato al riciclo delle scarpe da ginnastica usate, che verranno trasformate in una pista di atletica dedicata al grande Pietro Mennea”.

Dietro un evento apparentemente semplice come la Festa dello Sport c’è un anno di lavoro – è il commento di Luisella Tealdi, Responsabile Eventi di Porto Antico di Genova – ma la soddisfazione di vedere i ragazzi correre felici da un’attività all’altra, e i ringraziamenti dei genitori per la gioia che la Festa regala ai loro ragazzi, ci ripagano di ogni fatica: da oggi ripartiamo, come il nostro solito con entusiasmo, con la progettazione e l’organizzazione della Festa 2019!”

La quattordicesima edizione della Festa dello Sport si conclude quindi con un bilancio nettamente positivo, il successo di tante novità e la conferma dell’importanza di un progetto che ogni anno riesce a riunire migliaia di persone sotto l’egida dello sport sano e divertente.