Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Comune di Genova lavora per mantenere il servizio dell’elicottero turistico “di Euroflora”

La pista di decollo di Quinto cesserà di funzionare dopo la fine della manifestazione, ma la società Novaris potrebbe continuare a operare anche su collegamenti con Nizza e le Cinque Terre

Più informazioni su

Genova. “Sappiamo che ci sono state delle proteste, soprattutto da parte di chi abita a Quinto vicino alla pista di decollo, ma l’idea dell’elicottero di Euroflora che fa visite aeree su Genova è piaciuta tanto, e quindi alla fine della manifestazione lo toglieremo da Quinto e Nervi ma cercheremo di trovare delle soluzioni alternative per mantenere il servizio”.

Il sindaco di Genova Marco Bucci, a margine della visita di Euroflora del leader della Lega Matteo Salvini, annuncia che l’amministrazione è al lavoro per far sì che l’elicottero che in questi giorni ha volteggiato tra Nervi e il porto antico – al costo di 45 euro per ogni passeggero, per 15 minuti di tour – possa continuare a costituire un’attrattiva in più per i turisti e per gli stessi genovesi.

Quel che è certo è che il 6 maggio la pista di atterraggio nei pressi del Palaquinto sarà smantellata e ricoperta con un prato. Il vicesindaco e assessore alla Mobilità Stefano Balleari, nel frattempo, sta portando avanti un dialogo con la Novaris, la società che opera il servizio ipotizzando una nuova collocazione logistica.

“Forse in area aeroportuale – spiega – ma dobbiamo valutare. Quello che è interessante è che i servizio potrebbe fungere sia sul fronte del tour in volo su Genova, come in questi giorni, sia per collegamenti rapidi tra mete come Genova e Milano, Genova e Nizza, Genova e le Cinque Terre”.

L’assessore alla Mobilità del Comune di Genova specifica anche che, nella scelta di ogni eventuale soluzione “terremo conto delle indicazioni di Enav e Enac per effettuare il servizio nella maniera più sicura possibile e cercando di ridurre al massimo l’inquinamento acustico”.

Già in questi giorni, spiega Balleari, l’elicottero di Euroflora ha modificato la traiettoria volando più sul mare per allontanarsi dalle case. Del rumore, e dell’inquinamento, si sono lamentati soprattutto i residenti di Quinto. Sul tema Cristina Lodi, capogruppo del Pd in Comune a Genova, presenterà un’interrogazione a risposta immediata in consiglio comunale, il prossimo martedì.