Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Code infernali sulle autostrade liguri, la Regione chiede ai gestori investimenti e monitoraggi

Dopo i disagi patiti da turisti e non solo nelle ultime settimane. Si chiede anche un piano operativo straordinario

Più informazioni su

Genova. Dopo la serie di incidenti stradali avvenuti nelle ultime settimane sulla rete autostradale ligure – l’ultimo quello che ha visto coinvolto un camion tra Pra’ e Arenzano provocando anche ieri diversi chilometri di coda – e dopo le polemiche legate all’appello di Autostrade affinché i turisti non si mettessero in viaggio verso la Liguria, nei giorni dei ponti festivi, per evitare che finissero imbottigliati nelle code, stamani in Regione si è svolto un tavolo per affrontare la questione dei disagi sulle autostrade liguri.

Erano presenti il presidente Giovanni Toti, l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone e quello ai trasporti Giovanni Berrino, assieme ai rappresentanti delle prefetture di Genova, Imperia, Savona e La Spezia e ai gestori autostradali.

Regione Liguria ha chiesto ai concessionari delle autostrade della Liguria la costituzione di un tavolo permanente per monitorare la situazione di strade e autostrade della regione, un piano straordinario operativo e investimenti per agevolare e rendere più rapidi gli interventi in caso di incidente.

“In attesa che partano i cantieri previsti che miglioreranno la rete autostradale e in vista dell’esodo estivo – spiega il governatore Toti – abbiamo convocato un tavolo operativo e chiesto un piano straordinario che dia risposte in tempi rapidi, prima dell’estate. Entro 20 giorni riferiremo sulle iniziative che verranno messe in campo”