Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Adolescenti con problemi psichiatrici, l’Usb all’assessore Viale: “Rispetti gli impegni”

Più informazioni su

Genova. Era il giugno del 2016 quando rispondendo a un’interrogazione del M5S l’assessore viale aveva prospettato la creazione in seguito all’accorpamento del servizio psichiatrico di diagnosi e cura e della clinica psichiatrica dell’IRCCS San Martino di posti letto dedicati per adolescenti con patologia psichiatrica acuta ad affiancare all’unico posto letto di La Spezia dedicato presente nell’Ospedale di La Spezia, ma da allora nulla si sarebbe mosso. La denuncia arriva dal sindacato Usb: “Ciclicamente, ci ritroviamo a denunciare gli stessi fatti e la stessa identica situazione di elevato rischio per l’incolumità di pazienti e lavoratori/trici – dicono –
abbiamo scritto al Garante per l’infanzia senza ricevere risposta, abbiamo discusso di questa situazione in Commissione Sanità, stesso risultato.

“Che cosa deve fare un lavoratore del reparto di neuropsichiatria dell’ospedale Gaslini per non dover affrontare situazioni per cui non è formato e in un sito lavorativo che appare non consono a questo tipo di problematiche? Cosa devono fare i famigliari dei pazienti per poter essere curati senza problemi dovuti alla mancata organizzazione sanitaria della regione?” si domanda il sindacato che ricorda come “l’ eccellenza dell’Ospedale Gaslini non è dovuta ai padiglioni storici, ai viali alberati od alle attrezzature ma al meraviglioso lavoro dei dipendenti e delle dipendenti. Se non si mette al primo posto la loro tutela insieme alla tutela dei pazienti, c’è qualcosa di profondamente sbagliato in questa idea di politica sanitaria”