Viabilità

Via Cairoli, nella Ztl l’ora di punta è sempre più insopportabile

Soprattutto al mattino il traffico è infernale, tra consegne e cubotti anti-terrorismo

Genova. L’altra faccia della sicurezza è qualche disagio in più. Ci siamo abituati a trafile più complesse all’aeroporto, e ci siamo abituati anche a dover stare in coda per strada. In via Cairoli, nel centro storico, dove è in vigore una Ztl ogni mattina la stessa storia: a causa dei cubotti antiterrorismo le manovre dei mezzi commerciali e di quelli dei residenti sono rese piuttosto complicate.

Per uscire ed entrare, a causa del restringimento, soprattutto nelle ore previste per le consegne da parte delle ditte esterne, è un continuo valzer di frenate e passaggi. Con buona pace (non troppo) dei residenti (sono stati alcuni di loro a segnalarci il disagio quotidiano), di chi lavora in quella strada, e anche dei genovesi e turisti che si trovano a camminare facendo gimcane tra furgoni e automobili.

I cubotti di marmo anti-terrorismo sono stati piazzati dal Comune ad agosto 2017, ma già dalla fine del 2016 erano state installate delle barriere in cemento per sicurezza.

Il varco Ztl di via Cairoli è attivo tutti i giorni dalle 0-24. Hanno accesso libero residenti e commercianti con sede nella via mentre gli altri devono acquistare un pass che costa dai 15 ai 300 euro all’anno a seconda della categoria del mezzo. L’accesso è possibile solo in alcune ore: per la maggior parte delle categorie commerciali, dalle 6 alle 11e30.

Più informazioni
leggi anche
  • L'allarme
    Via Cairoli dice basta alla sosta selvaggia. Il Civ: “Vogliamo la pedonalizzazione”