Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un percorso per sviluppare talenti e motivazioni di 60 giovani ‘neet’: il bando sul sito del Comune di Genova

Per dotarli di strumenti e nuove competenze lavorative. Domande entro il 2 maggio

Più informazioni su

Genova. Da oggi, venerdì 13 aprile, è pubblicato sul sito del comune di Genova (sezione Bandi e Gare – www.comune.genova.it) il bando relativo al Progetto “NEET a Genova” per l’individuazione di giovani NEET con i quali intraprendere un percorso di impegno e rimotivazione.

Il progetto prevede di individuare e accompagnare 60 giovani tra i 18 e i 25 anni, in possesso almeno di licenza di scuola media inferiore, che non studiano e non lavorano.
-la scadenza per la presentazione delle domande è alle 12 di mercoledì 2 maggio 2018.

Attraverso moduli formativi brevi per creare poi gruppi di lavoro sui temi della cultura, dell’ambiente, dei servizi comuni, i ragazzi aumenteranno le loro personali competenze per sviluppare, alla fine del percorso, almeno 5 progetti di fattibilità ai quali verranno fornite le risorse economiche e il supporto comunicativo e di visibilità necessari per farli conoscere alla città.

L’attuazione delle iniziative progettuali verrà cofinanziata mediante il “Fondo per le Politiche Giovanili” concesso dalla  Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale in collaborazione con ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani

Il progetto avrà durata di circa 7 mesi, da giugno a dicembre 2018; ad ogni giovane selezionato verrà erogato un indennizzo di € 500.

“Con il finanziamento del progetto NEET – dichiara l’assessore alle politiche giovanili Elisa Serafini – coinvolgiamo giovani delusi dall’attuale logica del sistema formativo e del mondo del lavoro, ribaltandone i principi di fondo e cioè non partendo dai presunti “vuoti” (fallimenti, inadeguatezze), ma dai “pieni” dei giovani: talenti, motivazioni, interessi, curiosità. Vogliamo sostenerli, dotarli di strumenti e formazione, ma anche chiedere loro di misurarsi con l’ideazione e la realizzazione di un progetto collettivo che li metterà fortemente in gioco. Accompagnati da figure esperte, si confronteranno con se stessi e con gli altri, in un percorso di interazione e apprendimento reciproco, collaborando sulla base di idee che vogliamo, alla fine, rendere progetti concreti”.

Il progetto “NEET a Genova”, del quale è capofila il Comune di Genova, vede la partecipazione di 12 partner: Città Metropolitana che si avvarrà di Atene srl, ALFA – Agenzia Regionale per il lavoro, la formazione e l’accreditamento, CLP – Centro ligure di produttività, DISFOR (Dipartimento di Scienze della Formazione) – Università di Genova, Job Centre srl, Amistà, YEAST, UGA, Haze, CNGEI Genova, Forum del Terzo Settore di Genova).