Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ubriaco in piazza Banchi, infastidisce i passanti: allontanato grazie al daspo urbano

L'uomo è stato anche sanzionato per l'ubriachezza e denunciato perché aveva con sé strumenti atti allo scasso. E' il terzo daspo dal nuovo regolamento comunale

Più informazioni su

Genova. Girava ubriaco e a torso nudo in piazza Banchi infastidendo i passanti. Ha ricevuto il terzo ordine di allontanamento – il cosiddetto daspo urbano – dall’approvazione della delibera del consiglio comunale.

Lo hanno individuato e fermato gli uomini della municipale del Nucleo Centro Storico in servizio insieme a quelli della Polizia Giudiziaria. L’uomo aveva con sé arnesi da scasso e una modica quantità di droga leggera per uso personale.

È un cittadino polacco ed è stato sanzionato per ubriachezza manifesta, denunciato per possesso di strumenti atti a offendere, segnalato alla Prefettura quale consumatore di stupefacenti.

“Si confermano così sia la validità della scelta di questa amministrazione di creare, dopo anni di abbandono, il nucleo che si occupa specificamente della vivibilità nella città vecchia e quella della raccomandazione di migliorare la collaborazione tra i reparti della polizia municipale” commenta l’assessore comunale alla sicurezza Stefano Garassino. “Vogliamo andare incontro alle esigenze dei cittadini e dei commercianti e dare il massimo mentre ricostruiamo la Pm, devastata negli ultimi anni da troppi pensionamenti, assenza di turnover adeguato, carenza di formazione e dotazioni, mancato adeguamento dell’impegno del corpo alle esigenze della cittadinanza. Penso che la nomina del nuovo comandante, Gianluca Giurato, insieme alle assunzioni programmate, farà fare un concreto passo avanti verso l’innovazione, la professionalizzazione e la rispondenza ai bisogni della città”.

Anche i due precedenti “daspo urbani” erano stati frutto dell’operazione delle pattuglie del centro storico, anche in questo caso la pattuglia San Lorenzo, in collaborazione con la pattuglia Centro Storico Levante. Il 9 aprile scorso, primo giorno dell’entrata in vigore delle modifiche al regolamento, ad essere allontanati per 48 ore dall’area “sensibile” definita dalla delibera del consiglio comunale sono stati due parcheggiatori abusivi romeni, pizzicati in via della della Mercanzia e ai quali è stata contestata la violazione dell’articolo 7 comma 15bis del codice della strada. È successo nei posteggi a pagamento sotto la sopraelevata dove i due chiedevano ulteriori soldi per parcheggiare. Uno di loro, il giorno dopo, è stato trovato nello stesso luogo e sanzionato con i 300 euro previsti per l’inosservanza.

Tutti gli ordini di allontanamento sono stati segnalati alla Questura come previsto dalla legge Minniti.