Trasporto pubblico in Fontanabuona, Atp risponde ai cittadini di Moconesi - Genova 24
Confronto

Trasporto pubblico in Fontanabuona, Atp risponde ai cittadini di Moconesi

Dopo un guasto al sistema frenante di un bus, i cittadini chiedevano risposte non solo sulla situazione del parco mezzi

assemblea pubblica atp moconesi

Moconesi. Dopo un incidente a una corriera della linea 15, causato da un guasto ai freni, è stata ancora più partecipata l’assemblea pubblica sul tema del trasporto pubblico in Fontanabuona: hanno partecipato una cinquantina di persone ieri sera alle 21 nella sala consiliare.

Il sindaco di Moconesi Sergio Trossarello ha moderato l’incontro con il consigliere delegato della Città Metropolitana Guido Guelfo, il direttore operativo Atp Esercizio, Roberto Rolandelli e il direttore amministrativo Atp Esercizio, Andrea Geminiani.

Rolandelli ha spiegato che «come azienda abbiamo ovviamente fatto revisionare il mezzo a un tecnico esterno alla società, chiedendo una consulenze al responsabile ingegnere per Genova di Iveco, la casa costruttrice del mezzo. Sono state verificate alcune anomalie al sistema frenante, che hanno provocato il problema. È anche vero che il sistema funzionava comunque al 50 per cento circa e dunque la corriera non ha mai viaggiato senza freni in senso letterale. Bene ha fatto, in ogni caso l’autista a fermare il mezzo e a chiedere il cambio».

Per quanto riguarda i disagi segnalati dal pubblico presente, i dirigenti di Atp Esercizio hanno spiegato che la gran parte dei problemi dipende dalla vetustà del parco mezzi. A parziale rimedio Atp comunica che due bandi per acquisire nuovi mezzi sono già stati definiti ed entro l’estate arriveranno nuove corriere, un altro bando si è appena concluso con l’apertura delle buste nella giornata di ieri e arrivo dei mezzi entro la seconda metà dell’anno (l’iter burocratico sancito dalle norme europee fa trascorrere circa 120 giorni tra la conclusione del bando e la messa in opera).

«Noi contiamo di cambiare circa un terzo dei mezzi, ovvero 80 su 240, tra quest’anno e l’inizio del prossimo – ha detto Andrea Geminiani – si tratta di un vero e proprio cambiamento di strategia rispetto al passato».

Sul punto è intervenuto anche il consigliere delegato metropolitano Guido Guelfo, che è anche sindaco del comune fontanino di Lumarzo: «Si stanno cambiando le cose, la situazione sta migliorando e il sindaco metropolitano Marco Bucci, che ha avuto il grande merito di non svendere Atp Esercizio ai privati, ha grande attenzione per la Fontanabuona. Voglio anche metter in evidenza la disponibilità di Atp Esercizio a incontrare i suoi clienti; non tutti i vettori del trasporto pubblico lo fanno».

Al termine della riunione si è preso l’impegno di un nuovo passaggio da fare prima dell’estate, anche per considerare con attenzione la regolamentazione del futuro orario estivo.