Sì al "diritto al ritorno", no al Giro d'Italia in partenza da Tel Aviv: a De Ferrari presidio pro Palestina - Genova 24
Manifestazione

Sì al “diritto al ritorno”, no al Giro d’Italia in partenza da Tel Aviv: a De Ferrari presidio pro Palestina fotogallery

presidio pro palestina

Genova. Potere al popolo e altre associazioni, tra cui l’Unione democratica arabo-palestinese, in piazza a De Ferrari per il popolo palestinese. “Il 30 marzo scorso, la manifestazione pacifica di 30 mila palestinesi che marciavano lungo il confine della striscia di Gaza per celebrare la Giornata della Terra, è stata oggetto di una vera e propria azione di guerra da parte dell’esercito israeliano, il cui esito è stato di 16 palestinesi uccisi e 1600 feriti”, si legge in un documento.

Le motivazioni della manifestazione sono chiare: “Denunciamo la complicità di giornali e telegiornali che definiscono “scontri violentissimi” quello che è stato un vero e proprio massacro organizzato contro una manifestazione di popolo, denunciamo la complicità dello stato italiano con i crimini israeliani, gli accordi economico-commerciali e quelli di cooperazione scientifica e culturale con lo stato d’Israele”.

Critiche anche per la partenza del Giro d’Italia che per la prossima edizione è prevista proprio a Tel Aviv: “Inaccettabile avallo alla politica di violento apartheid delle autorità israeliane”.

Più informazioni