Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Roma vincente, il Genoa lotta ma non regge ai giallorossi risultati

Il Genoa sconfitto con onore all'Olimpico: una Roma in piena corsa per la Champions piega i rossoblù, probabilmente ormai salvi.

Genova. Per i giallorossi la sfida valeva una stagione, i rossoblù in campo per la tranquillità definitiva: ecco gli animi con cui Roma e Genoa si sono affrontate questa sera all’Olimpico. Il Genoa cerca tre punti, ma è la corsa per la Champions a prevalere.

Genoa mandato in campo da Ballardini con Perin, El Yamiq, Rossettini, Zukanovic, Rosi, Rigoni, Bertolacci, Hiljemark, Migliore, Pandev, Lapadula; dall’altra parte la Roma, che ha schierato Alisson, Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov, Gerson, Gonalons, Pellegrini, Under, Dzeko, El Shaarawy. A dirigere la gara Luca Pairetto, figlio del celebre Pierluigi, assistito da Pasquale De Meo ed Emanuele Prenna.

La gara si è aperta con una fase tesa e bloccata, le squadre a centrocampo e poco spazio per il gioco.

La Roma, però, sembra più convincente: al quarto d’ora Under impegna Perin, che para in due tempi, ma sono le prove generali. Passano due minuti, Kolarov crossa al centro e Under insacca da pochi passi.

I minuti passano, ma la Roma continua a promuovere gioco e controllare la gara, pur senza rendersi davvero pericolosa; più attendista il Genoa, speranzoso in un errore con possibile contropiede. Il Genoa si fa vedere dalle parti di Alisson solo dopo la mezz’ora, ma senza procurare serie minacce. Il primo tempo si chiude così, senza ulteriori emozioni.

La seconda frazione comincia con la Roma in avanti: capace di trasformare in gol forse l’unica vera occasione dei primi quarantacinque minuti, il team di Eusebio cerca di farsi valere fin dai minuti iniziali. Dopo cinque minuti di pressing, su un calcio d’angolo Zukanovic colpisce il pallone in maniera scomposta e lo insacca alle spalle di Perin: ecco il 2-0.

Si attenderebbe il Genoa all’arrembaggio, ma non c’è il tempo per il pressing: Gerson perde palla a centrocampo, Pandev lancia Lapadula che anticipa il portiere giallorosso e insacca. 2-1 e gara riaperta.

Passano meno di otto minuti e Rossi, subentrato a Migliore, calcia di destro al volo verso la porta: Alisson è costretto a mandare in angolo con un pregevole tuffo. Ora il pressing rossoblù è concreto. La Roma prova a reagire, ma soffre: Florenzi quasi sorprende Perin, ma c’è poco altro da raccontare fino all’ottantesimo minuto.

Nei minuti finali prima Lapadula per il Genoa, poi Florenzi per la Roma cercano di rendersi pericolosi, ma non cambiano il risultato: in pieno recupero Florenzi spreca l’occasione da gol, preferendo tentare il tiro anziché lanciare Dzeko, completamente smarcato.

Si chiude comunque 2-1 per i giallorossi, ma il Genoa ha tenuto bene il campo, cedendo di fatto per un errore difensivo che ha siglato un’autorete.