Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pronti soccorso, Viale “Macchina organizzativa è pronta, aspettiamo picco il 2 maggio”.

Più informazioni su

Genova. “Nel ponte del 25 aprile non abbiamo avuto accessi in misura sovradimensionata ma abbiamo avuto un trend costante e tutte le strutture sono state all’altezza della situazione”. Un primo bilancio positivo, quello dei pronti soccorso della Liguria, secondo la Vice Presidente, Sonia Viale, che ha la delega alla Sanità, alla vigilia del secondo lungo ponte di primavera. 

“Nel corso dei sopralluoghi che abbiamo fatto – spiega – abbiamo trovato situazioni sotto controllo, ma abbiamo visto anche una forte umanizzazione del trattamento medico, che è una delle cose più richieste dai cittadini e ci stiamo impegnando per migliorare questo aspetto anche nei pronti soccorso. In questo caso, infatti, il problema riguarda le situazioni strutturali, quindi gli ambienti piccoli, e non certo la capacità e l’attenzione del personale”.

Adesso, quindi, per i pronti soccorso della Liguria si attende un nuovo “stress test” con un ponte che vedrà anche l’arrivo di molti turisti sul territorio. “Per il ponte del 1 maggio – prosegue – manterremo la stessa tipologia di intervento. L’esperienza, comunque, ci fa dire che non dobbiamo abbassare la guardia nemmeno nei giorni successivi visto che le criticità maggiori si riscontrano al termine delle festività. In questo caso il 2 maggio che sarà il momento in cui prevediamo punte di accesso importanti”.