Processo Torre piloti 'bis': per il giudice la Messina non è parte danneggiata - Genova 24
Esclusa

Processo Torre piloti ‘bis’: per il giudice la Messina non è parte danneggiata

La compagnia aveva in una memoria dichiarato danni per 30 mila euro alla nave a causa dell'impatto con il molo

Genova. Il giudice per le udienze preliminari di Genova Maria Teresa Rubini ha negato alla compagnia Messina la possibilità di comparire nel processo come parte danneggiata per l’inchiesta sulla costruzione della Torre Piloti di Genova, crollata il 7 maggio 2013 per aver subito l’urto della nave cargo Jolly Nero causando la morte di nove persone.

Annunciando la propria intenzione di costituirsi in processo, nel febbraio scorso, la compagnia aveva spiegato di voler chiedere un risarcimento di 30 mila euro per danni riportati dal cargo e per i rischi corsi dall’equipaggio.

La compagnia Messina con questo atto avrebbe voluto accedere agli atti del processo in corso da utilizzare probabilmente anche per l’appello del filone principale del processo

Più informazioni
leggi anche
stadio torre piloti
Memoria
Cinque anni dalla tragedia della Torre piloti: oggi il ricordo allo stadio, domani fiaccolata al porto antico
schianto molo giano
5 anni dopo
Torre piloti, inchiesta bis: rinvio a giudizio per 14 persone e società coinvolte