Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pro Recco Rugby: punteggio pieno contro il Gran Sasso risultati

Otto le mete marcate dai locali, tre dall'ostica formazione abruzzese

Recco. La Tossini Pro Recco Rugby torna a giocare in casa dopo quasi tre mesi e regala al suo pubblico una bella vittoria per 52-20 sugli abruzzesi del Gran Sasso, conquista il bottino pieno e si porta immediatamente a ridosso della prima posizione in classifica, rendendo ancora più importanti ed emozionanti i prossimi scontri diretti contro Settimo Torinese e Cus Torino.

Tornare a giocare finalmente a Recco è stato bellissimo – sottolinea coach Callum McLean – e siamo ovviamente felici della vittoria. Sul piano del gioco diciamo che siamo stati bravi a metà, perché l’obiettivo per la partita di oggi era mantenere possesso e intensità per tutti gli ottanta minuti ma ci siamo riusciti solo per cinquanta, concedendo troppo al Gran Sasso nella prima mezz’ora della ripresa. Naturalmente questo non toglie che per noi si è trattata di una giornata positiva, in cui abbiamo dato dei bei segnali e che deve servirci da stimolo per affrontare al meglio e credendo in noi stessi la partita contro Settimo. Al Gran sasso bisogna certamente rendere il merito di non aver mai mollato”.

Gli Squali domenica hanno messo a segno la bellezza di otto mete, marcate nell’ordine da Ciotoli, Romano, Cacciagrano, Metaliaj e Torchia nel primo tempo, ancora Cacciagrano, Mirko Monfrino e Di Tota nella ripresa. Capitan Agniel, autore di una partita efficace ed ordinata, ha completato lo score con sei trasformazioni (6 su 8 per lui). Per gli ospiti sono andati in meta, nel secondo tempo, Lofrese, Santavenere e Suarez, l’estremo Du Toit ha messo a segno un calcio di punizione ed una trasformazione (2 su 4).

Ad essere eletto man of the match è stato il numero 9 biancoceleste Stefano Romano autore, oltre che di una bellissima meta, di una partita di grande qualità. Oltre a lui, tra le fila dei padroni di casa si sono messi in bella evidenza anche Ciotoli, Mirko Monfrino e Manuel Panetti.

Prima dell’inizio dell’incontro è stato oservato un minuto di silenzio dalla doppia motivazione: nella notte è venuta prematuramente a mancare Barbara, la figlia del presidente biancoceleste Roberto Libè, e il 6 aprile è caduto il nono anniversario del tragico terremoto de L’Aquila. “I ragazzi oggi hanno certamente giocato anche pensando al tremendo lutto del nostro presidente – spiega McLean – e ne avevamo parlato in spogliatoio prima della partita, quindi è stato bello aver potuto onorare la memoria di sua figlia con una vittoria”.

Buone notizie anche da quasi tutte le altre compagini reccheline in campo nel weekend: l’Under 18 élite ha battuto il Cus Milano per 27-21, l’Under 16 ha vinto 42-12 contro Cuneo e resta imbattuta, l’Under 14 ha superato Cogoleto 73-0. Ha invece perso la Cadetta, superata di misura in casa dal Monferrato per 17-20.

Il tabellino:
Tossini Pro Recco Rugby – Gran Sasso Rugby 52-20 (p.t. 35-3) (punti 5-0)
Tossini Pro Recco Rugby: Ma. Monfrino, M. Panetti (s.t. 24° Di Tota), Becerra (s.t. 18° Cinquemani), Torchia, J.D. Tagliavini, Agniel (cap.), Romano (s.t. 8° L. Tagliavini), Cacciagrano (s.t. 18° Cavallo), Rosa (s.t. 24° Canoppia), Ciotoli, Metaliaj (s.t. 24° Nese), Mi. Monfrino, Maggi (s.t. 18° Colazo), Noto, Actis. All. McLean.
Gran Sasso Rugby: Du Toit, Cortesi, Mistichelli, Giampietri (cap.), Alfonsetti (s.t. 26° Chiarizia), Feneziani (p.t. 14° La Chioma), Valdrappa, Lofrese, Santavenere, Suarez, Di Cesare (s.t. 16° Di Febo), Fiore (s.t. 8° Pattuglia), Milani (s.t. 30° Frassanito), Iezzi (p.t. 3° Mandolini), Di Febo (s.t. 8° Santavenere). All. Lorenzetti.
Arbitro: Baldassarre (Torino). Giudici di linea: Giovanelli (Savona) e Franchini (Genova).
Marcature: p.t. 9° m Ciotoli tr Agniel (7-0), 11° m Romano tr Agniel (14-0), 17° cp Du Toit (14-3), 20° m Cacciagrano tr Agniel (21-3), 27° m Metaliaj tr Agniel (28-3), m Torchia tr Agniel (35-3); s.t. 7° m Cacciagrano (40-3), 16° m Lofrese (40-8), 23° m Santavenere (40-13), 35° m Suarez tr Du Toit (40-20), 39° m Mirko Monfrino tr Agniel (47-20), 40° m Di Tota (52-20).