Piccolo Alfie, anche l'ospedale Gaslini è pronto ad accoglierlo - Genova 24
Il caso

Piccolo Alfie, anche l’ospedale Gaslini è pronto ad accoglierlo

Dopo il Bambin Gesù, l'ospedale pediatrico, con il supporto della Regione, è intenzionato ad aiutare i genitori del bimbo inglese per cui i giudici britannici hanno disposto il distacco dai macchinari

gaslini

Genova. Piena disponibilità da parte dell’Istituto Giannina Gaslini e di Regione Liguria per trasportare e accogliere presso l’ospedale pediatrico di Genova il piccolo Alfie Evans, il bambino inglese di 23 mesi affetto da una gravissima patologia neurologica, per il quale i giudici inglesi hanno disposto il distacco dai macchinari che lo tengono in vita.

“La nostra disponibilità – affermano in una nota congiunta la vicepresidente della Regione Liguria Sonia Viale e il direttore generale dell’Istituto pediatrico Paolo Petralia – riguarda anche il trasporto del bimbo dall’ospedale di Liverpool in cui si trova fino a Genova, dove vorremmo accoglierlo insieme alla famiglia, fino a quando sarà necessario”.

“Il nostro auspicio – concludono la vicepresidente Viale e il direttore generale Petralia – è che la nostra disponibilità possa essere considerata a valutata in ogni aspetto: vorremmo poter offrire una concreta e reale opportunità di accoglienza ad Alfie e anche ai suoi genitori, Tom e Kate Evans”. Anche il Bambin Gesù ha dato disponibilità all’accoglienza, su impulso del Pontefice stesso.

Più informazioni
leggi anche
Bruco, il degrado del fratello minore
Il caso
Piccolo Alfie, Gaslini e Regione: “Lo curiamo qui. Se serve ci faremo carico anche delle spese di trasporto”