Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Perin e Bertolacci: “Ballardini deve restare” e il portiere rossoblù non nasconde di sognare la Champions

Oggi Preziosi a Santa Margherita Ligure potrebbe lasciar trapelare qualche news

Genova. Mattia Perin e Andrea Bertolacci non hanno dubbi: Davide Ballardini deve restare al Genoa. Ieri, a margine dell’evento di beneficenza “Insuperabili”, ieri a Cornigliano, lo hanno detto chiaramente. «Ballardini si merita assolutamente di iniziare l’anno – dice Perin- ma non è nemmeno da discutere. Ci sarà Ballardini il prossimo anno al Genoa? Domanda nemmeno da fare perché ci deve essere lui».

«Io penso che alla dodicesima giornata avevamo 6 punti e ora 38 – aggiunge Bertolacci – è stata una scalata importante e penso che gran merito sia dell’allenatore. Per il bene di questa squadra e di questa società bisogna dare fiducia al mister». Oggi Enrico Preziosi sarà in Liguria (a Santa Margherita Ligure) per comunicare affari extra calcistici, chissà che non lasci trapelare qualche novità. Calciomercato.com lascia intuire che, in caso di mancata conferma, ci sarebbero già pronte Chievo, Sassuolo e soprattutto Udinese in caso di permanenza in Serie A, a fare la corte al mister.

Perin risponde sinceramente anche a una domanda sul suo futuro: «Giocare la Champions League è l’ambizione di ogni giocatore. Un sogno che ho sin da quando ero piccolo, vedremo se in futuro avrò l’opportunità di poterlo fare».

La squadra si prepara a consolidare la salvezza arrivando pronta al posticipo di lunedì (20.45) con l’Hellas Verona: chi ha disputato il match con la Roma ha sostenuto una seduta di recupero. Ieri esercitazioni di scarico in palestra e corse leggere sul terreno di gioco, sotto le direttive dei preparatori Barbero e Pilati. Per gli altri il programma è stato impostato su partitelle tematiche e addestramenti di vario genere, con la partecipazione di cinque ragazzi della Primavera: Altare, Oprut, Sibilia, Zanimacchia e Zanoli. Lavoro a parte per gli infortunati Izzo e Spolli, differenziato per Taarabt. In sensibile ripresa Biraschi.