Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Minacce e pressioni a un consigliere comunale, il prof Gastaldi si difende: “Mai chiesto incarichi e mai leso alcun diritto”

Querelato dal capogruppo a Tursi Mario Mascia il noto commentatore politico

Più informazioni su

Genova. “Questa cosa di cui sono accusato. aver chiesto incarichi pubblici o politici come si evince dall’articolo, dovrà essere dimostrata, eventualmente, nelle sedi opportune”. Francesco Gastaldi, il professore universitario e commentatore politico querelato dal capogruppo di Forza Italia a Tursi Mario David Mascia si difende e invia alla redazione di Genova24 alcune precisazioni.

“Io Bucci non l’ho neppure mai visto, se non all’incontro pubblico di mesi fa a Sampierdarena, né ho mai contattato lui o assessori (o consiglieri) al fine di ottenere incarichi pubblici o politici o professionali”.

Riguardo al querelante Mascia Gastaldi spiega: “Con l’avvocato Mascia c’è stata da molti anni una consuetudine di rapporti, analisi e critiche politiche, spesso anche lui, come me, criticava alcune persone, anche del suo partito o della sua coalizione per divergenze politiche. La consuetudine di rapporti è testimoniata anche da alcune cene conviviali con comuni amici negli ultimi dieci anni. Mi stupisce la sua denuncia anche l’ultima volta che ci siamo visti, forse a novembre, mi ha baciato e abbracciato chiedendomi se avrei partecipato ad una cena a cui poi non andai”.

Gastaldi parla anche dell’assessore Serafini, che nei messaggi indirizzati a Mascia è il bersaglio di insulti e improperi: “Mi scrisse lei per la prima volta chiedendomi un consiglio sulle zone dove comprare casa a Genova in vista del suo trasferimento a Genova. Poi durante le elezioni comunali ci sentivamo via messenger con interazioni reciproche fino alla nomina di Bizzarri che io non condivisi e spiegai le ragioni in una trasmissione televisiva”. “La sfido a dimostrare che io le abbia chiesto qualcosa di attinente il suo ruolo o la sua carica – dice Gastaldi, anche se Serafini questo non l’ho mai incontrata, né sentita al telefono

A proposito del messaggio dal tono minaccioso “Tutto quello che posso fare contro di voi lo farò”, per Gastaldi si tratta di “una critica politica estrapolata da una frase più ampia di una mia critica alla giunta Bucci e al suo modus operandi su alcuni temi e politiche strategiche per la città a cui non avrei risparmiato osservazioni sui social media “Fare il possibile contro” è ovviamente da intendersi come una posizione intellettuale contraria e di libera opinione, non certo lesiva di alcun diritto altrui.