Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lavagnese travolgente e terzo posto più vicino risultati

Le bianconere sono scese in campo nel recupero infrasettimanale e non hanno fallito contro il Romagnano. Male Molassana e Amicizia Lagaccio. Il Ligorna ritrova la vittoria

Settimana di tanti impegni per la Serie B femminile, che vedeva le genovesi in campo sia domenica che nel turno festivo del 25 aprile in cui Lavagnese e Molassana Boero recuperavano i rispettivi matches contro Romagnano e Torino risalenti alla 23^ giornata.

Le bianconere, che riposavano domenica, hanno travolto il Romagnano per 7-2 confermandosi così terza forza del torneo e lasciandosi alle spalle la Novese che dopo la scoppola di una settimana fa contro Perugia, è tornata a vincere a Pisa. Le ragazze di Morbioni hanno sommerso di reti le piemontesi con la doppietta di Cama e i gol di Giuffra, Nietante, Rollero, Balbi e Cafferata. Con questa vittoria le bianconere sono a +4 sulla Novese a tre turni dal termine. Ora le levantine chiedono uno sforzo alle cugine del Molassana e del Ligorna che incontreranno le biancocelesti nelle prossime settimane. 

Non va altrettanto bene al Molassana che incassa un solo punto in due partite non riuscendo a battere il modesto Romagnano (che come abbiamo visto è poi stato travolto dalle bianconere) ed anzi rischiando grosso visto che dopo mezzora le pantere sembravano “domate”. Segno non incoraggiante che è poi stato evidenziato mercoledì quando le rossoazzurre sono state mandate al tappeto dal Torino grazie ai gol di Massarelli, Ponzio e alla doppietta di Ceppari.

Come detto qualche scricchiolio, anche evidente era fuoriuscito dopo la prima mezzora della gara con il Romagnano di domenica. Un blackout pazzesco che mostra una sorta di Molassana a due facce con un avvio da incubo (Donderi fa doppietta in tre minuti) che culmina con il momentaneo 0-3 di Puricelli al 33°. De Blasio rianima le ragazze di Berlingheri  e nel secondo tempo le genovesi prendono il controllo della gara accorciando con Calcagno. Il gol del pareggio è di Abondi al 65° e nel resto della gara vede le pantere attaccare a spron battuto, ma le occasioni per Calcagno e Librandi non sono fortunate e la partita si conclude con un pareggio tutto sommato giusto.

Torna a vincere il Ligorna che supera di misura il Luserna per 2-1 grazie ai gol di Zambrano e Malatesta che replicano ad Ippolito. Le biancoblù tornano quindi in corsa per il sesto posto scavalcando la Lucchese (travolta sotto 12 reti dalla Florentia, che festeggia la matematica vittoria del campionato) e salendo a -3 dal Torino. 

Prosegue invece il periodo nero dell’Amicizia Lagaccio che resta nei bassifondi di classifica, quart’ultimo posto per le verdiblù che vengono agganciate dal Romagnano. A Perugia finisce 3-0 per le biancorosse umbre che meritano ampiamente vittoria e tre punti. Le locali chiudono la contesa già nel primo tempo con la doppietta di Narcisi (a segno al 12° ed al 35°) inframmezzata dalla rete del provvisorio raddoppio di Tuteri. Nel secondo tempo le lagaccine non hanno dato segnali incoraggianti, lasciando sovente l’iniziativa alle perugine che hanno così amministrato senza patemi. Migliore delle genovesi, Piazzi che ha salvato il salvabile.