Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La storia della musica italiana dagli anni 90 a oggi sbarca al circolo Cane con il live di Amerigo Verardi

Questo sabato 7 aprile in scena un musicista, cantautore, produttore con alle spalle collaborazioni con i più grandi artisti della scena rock nazionale

Genova. Nuovo appuntamento con la musica dal vivo al circolo CANE, in corso Perrone a Campi. Questo sabato in scena la poliedricità di Amerigo Verardi, musicista, cantautore, produttore con alle spalle collaborazioni con i più grandi artisti italiani.

Carriera che quest’anno – in concomitanza con la pubblicazione del doppio album “Hippie dixit” e del suo primo libro “Scherzi. Improvvisi. Notturni.” – festeggia il trentennale. 


La bio. Leader degli Allison Run (alfieri della neo-psichedelia), dei Betty’s Blues (l’EP omonimo fu definito dal giornalista Peter Sarram uno dei migliori esordi mai registrati) e poi dei Lula (l’album “Da dentro” è stato inserito fra i migliori 100 album rock italiani di sempre), dal 1986 al 2016 Verardi ha vinto diversi premi nell’ambito della musica indipendente e ha collaborato con alcuni dei nomi fondamentali dell’ala alternativa della scena rock nazionale, come Manuel Agnelli, Carmen Consoli, Baustelle (Verardi è il produttore artistico dei primi due splendidi album della band toscana), Federico Fiumani, Virginiana Miller, Dente. 
Con il meraviglioso “Hippie dixit”, uscito il 16 dicembre 2016 su etichetta The Prisoner records, e l’emozionante singolo “Spiriti di terra” pubblicato a dicembre 2017 insieme al suo Hippie Quartet, Amerigo Verardi si conferma definitivamente tra i musicisti “alternativi” più brillanti ed importanti degli ultimi trent’anni.

Ad aprire la serata, suoneranno al Cane alle 21,30 Deian e l’Orsoglabro, un interessante progetto musicale nato nel 2004 da Deian Martinelli, con l’autoproduzione del disco “Il Fantasma dell’Impossibile“, che da subito inizia a girare, trovandosi ad aprire diversi concerti, come per esempio quello di Bugo.
 Nel 2006 nasce Lorsoglabro, con Gabriele Maggiorotto alla batteria e Stefano Danusso al basso, formazione che indirizza le canzoni di Deian verso un folk rock fortemente psichedelico. Di volta in volta si alternano Alessandro Arianti alla tastiera, Tristan Martinelli alla chitarra elettrica e Francesco Grano ai fiati. Dopo essere salito sul palco del Traffic Free Festival 2009 per aprire il concerto torinese di Nick Cave & The Bad Seeds, il 30 ottobre ha pubblicato il suo primo disco ufficiale, “Omonimo“, prodotto artisticamente da Cristiano Lo Mele (Perturbazione).
Nel marzo 2014 esce “Prezzo Speciale”, un disco che arriva a distanza di quattro anni dal precedente : quattro anni di cambiamenti, tour in giro per l’Italia, palchi divisi con il meglio del panorama musicale nazionale e peripezie di ogni genere.

Ingresso Concerto: 7 euro con bicchiere di vino di benvenuto.

Nel corso della serata sarà possibile sottoscrivere la tessera ARCI 2017/2018 al prezzo di 10 euro, non obbligatoria per questa serata, ma caldamente consigliata per accedere a tutte le future attività del circolo CANE e che include l’ingresso per il concerto.