Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Spazio Rari Nantes Camogli vince in Sardegna e torna a sperare nei playoff risultati fotogallery

I bianconeri sono sesti ad un punto dal Lavagna 90, sconfitto dalla Vela Ancona

Camogli. Lo sport è strano e forse è anche per questo che cosi tante persone lo amano. Quello di sabato per il Camogli doveva essere un pomeriggio di transizione da quale se possibile ritrovare un po’ di fiducia e di energie positive. È stato, invece, probabilmente molto di più.

I ragazzi allenati da Magalotti hanno vinto nettamente in trasferta contro la Promogest mostrando la solita ottima fase difensiva e trovando spesso la via del gol. Il 5 a 10 finale è il perfetto manifesto di un buon pomeriggio dal quale ripartire con coraggio e entusiasmo.

Contemporaneamente la sconfitta interna del Lavagna ad opera della Vela Ancona ha avuto il merito di riaccendere un po’ di speranze dei bianconeri per la corsa ai playoff. La strada è ancora in salita ma sabato prossimo alla Giuva arriverà il Padova, quarto a sole 3 lunghezze dal Camogli.

Faccio i complimenti ai ragazzi – dichiara Daniele Magalotti perché hanno giocato con umiltà e serietà. C’era bisogno di una bella vittoria per riprendere il cammino con maggior fiducia. È chiaro che la sconfitta del Lavagna farà si che da lunedì ci si ritrovi in piscina con un ritrovato entusiasmo ma dobbiamo essere consci che la strada è ancora in salita. La fase difensiva è il nostro forte e anche contro la Promogest siamo stati molto bravi. La squadra ha nelle sue corde anche tanti gol e in questo finale di stagione dovremo cercare di migliorare questo aspetto”.

Materia strana lo sport: quando pensi che sia tutto finito, all’improvviso si riaccende una piccola scintilla. Inseguirla, adesso, è un obbligo.

Per quanto riguarda il Lavagna 90, è il direttore sportivo Emanuele Governari a commentare la partita: “Inaspettata battuta di arresto quella subita dai nostri ragazzi da parte di un’ordinata Vela Nuoto Ancona. Oggi è davvero girato tutto storto; gli ospiti ci hanno punito ad ogni nostro errore in fase conclusiva o disattenzione difensiva. Nel terza frazione, quella dove stavano staccando gli avversari, ogni volta che portavano la superiorità numerica in attacco, venivamo castigati sul capovolgimento di fronte. Ora non c’è alcun dramma da fare sia chiaro, i ragazzi stanno facendo un’ottima annata e nell’arco della stagione si incappa sempre in una giornata dove tutto va storto. Bisogna però ripartire subito con testa e volontà per la delicata trasferta di Como ed andare a fare risultato”.