Serie a2

La Spazio Rari Nantes Camogli perde 10 a 5 a Lavagna fotogallery risultati

Daniele Magalotti: "Siamo molto dispiaciuti ma nulla è perduto". Soddisfazione tra i locali, Governari: "Prosegue il cammino verso i playoff"

Camogli. Non arriva la sesta vittoria consecutiva per la Rari Nantes Camogli. Nella piscina di Lavagna i bianconeri non sono riusciti ad entrare quasi mai in partita trovando enormi difficoltà soprattutto in fase realizzativa.

Ritmi altissimi fin dall’avvio con i padroni di casa bravi a trovare già due volte la via del gol nella prima frazione. Nel secondo tempo sono stati ancora i ragazzi di mister Martini a segnare altre due marcature prima del gol di Molinelli che ha provato a rimettere in corsa i bianconeri.

La partita in realtà non si è mai riaperta del tutto; nel terzo tempo, infatti, la DiMeglio è scappata via definitivamente rovinando i sogni di gloria di Beggiato e compagni.

A sigillare un pomeriggio da dimenticare per i bianconeri, nella quarta frazione, è arrivata anche un’espulsione per brutalità rimediata da Cocchiere.

Il 10 a 5 finale lascia poco spazio ad eventuali recriminazioni, ma il cammino verso i playoff è ancora lungo e nulla è perduto. Una delle poche note positive di giornata è stata la grande presenza sugli spalti del popolo camoglino: sotto questo punto di vista non si può certo dire che i bianconeri abbiano giocato in trasferta. Il clima è stato incandescente fin da subito e il supporto da parte dei tifosi, come sempre, non è mai mancato.

Non siamo riusciti a esprimerci e per questo siamo molto dispiaciuti – spiega mister Daniele Magalotti nel post partita -. L’avevamo preparata bene ma ci siamo fatti sopraffare dalla tensione emotiva. Nei primi due tempi non siamo praticamente mai riusciti a trovare la via del gol e questo ci ha fatto perdere sicurezza. Ci dispiace tanto perché oggi c’era un clima fantastico grazie alla presenza dei nostri tifosi e volevamo a regalare loro una gioia. Dal punto di vista della classifica dobbiamo reagire immediatamente da squadra seria quale siamo. Sapevamo che vincendo avremmo fatto un passo in avanti importante ma questa sconfitta non deve assolutamente bloccarci. Abbiamo ancora tutte le possibilità di arrivare dove vogliamo, dipende solo da noi. Sabato prossimo sono sicuro che troveremo le energie fisiche e mentali per fare una grande partita. Siamo una squadra unita e non molleremo niente fino alla fine”. Era importante ma non decisiva; sabato prossimo, però, sarà quasi come una finale.

In casa Lavagna 90, il direttore sportivo Emanuele Governari commenta così: “Prosegue il cammino dei nostri ragazzi verso i playoff del campionato di Serie A2. La vittoria contro la Spazio Rari Nantes Camogli ha sventato il possibile sorpasso in classifica. A parte la capolista Quinto la lotta playoff è serratissima con Bologna, Crocera, Lavagna e Padova staccate, rispettivamente l’una dall’altra, di una sola lunghezza. Ottimo approccio alla gara quello dimostrato fin dal primo minuto e questo denota un segnale di crescita. Ancora una volta il mix di giovani e veterani ruotati da Andrea Martini nel corso della gara ha dato i risultati sperati. Plauso ad Antonio Gabutti che si è fatto nuovamente trovare pronto alla chiamata ed ha disputato un’ottima gara uscendo dalla vasca tra i complimenti di tutti. Sabato prossimo saremo ospiti della Crocera, formazione attualmente davanti a noi di una lunghezza”.

leggi anche
  • Pallanuoto
    Serie A2: la Crocera Stadium passa a Como, il Lavagna 90 ha la meglio sul Camogli