Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Locatelli vince sul filo di lana e si avvicina alla salvezza. Ko Rapallo a Verona risultati

Lontre che superano la Promogest in una gara emozionante, mentre le rapallesi vengono mandate al tappeto dalla corazzata veronese

Nella tredicesima giornata del campionato di Serie A2 femminile di pallanuoto, la Luca Locatelli ottiene una vittoria forse fondamentale per la propria stagione. Fra le mura amiche le Lontre di Stefano Carbone, hanno infatti prevalso sulle sarde della Promogest, che all’andata aveva a sua volta fatto valere il fattore campo. Anche in quella partita, però si era palesato un certo equilibrio fra due squadre dai valori simili e che si sono sfidate a viso aperto.

Le genovesi approcciano bene alla gara e nel primo quarto passa in vantaggio con Tedesco alla quale, però risponde prontamente Melis. Poi il break di Gamberini e Mori permette alle locali di allungare, ma le sarde non demordono e Abbate accorcia prima e pareggia poi. Ma sono brave le Lontre e soprattutto decise sotto porta avversaria e ancora Tedesco e poi Figari siglano il 5-3 scoppiettante che accompagna le squadre alla prima pausa.

Si va al secondo quarto e la Promogest cerca la reazione, ma Mori infila ancora Pedrazzini per il 6-3. Si tratta di un’illusione, però perché le isolane trovano due reti con Simonetti e Abbate tornando prepotentemente in gara. Alla pausa lunga la Locatelli preserva il minimo vantaggio che viene polverizzato in avvio di terzo quarto quando le ospiti vivono il loro miglior momento della gara e ribaltano il parziale con Simonetti, Steri e la doppietta di Arbus. Gamberini tiene a galla le Lontre che appaiono in debito di energie. Ciò nonostante le ragazze di Carbone hanno il grande merito di non crollare e restare sotto solo di due reti (7-9) per l’ultimo, decisivo quarto.

Al rientro in vasca le atlete liguri reagiscono alla spinta del pubblico con grande personalità e ritrovano lucidità, sebbene le sarde si dimostrino squadra ostica e ben organizzata. Donato accorcia subito le distanze infiammando il pubblico, ma poco dopo Gamberini procura un rigore che Abbate si incarica di battere, ma è spettacolare la risposta di Benvenuto che respinge e tiene a galla le biancorossoblù. Adamo pareggia con un duetto con Valsecchi. Ci pensa ancora una volta Tedesco a prendere in mano le redini dell’attacco genovese e infila la porta avversaria per il controsorpasso.  La gara si avvia al termine, e le squadre non mollano. Melis pareggia, Valsecchi ribadisce per l’11-10, poi Atzori rimette in equilibrio e quando siamo a 14” tutto sembra deciso. Se non fosse che Figari riceve e fulmina Pedrazzini per il definitivo 12-11 per Locatelli che esplode di gioia. Con questa vittoria infatti le genovesi allungano su Varese che resta a tre punti di distanza.

Stefano Carbone commenta: “Inizio a non avere più il fisico per partite come questa, ma le emozioni ci fanno sentire vivi e questa partita, anzi se vogliamo queste tre partite in una che abbiamo giocato oggi, di emozioni ne ha fatto vivere parecchie, soprattutto al nostro pubblico che questa gioia la meritava veramente. Troppe distrazioni oggi, ma anche tanto carattere, generosità e orgoglio. Sono felice che le ragazze abbiano incassato i tre punti perchè altre volte avevamo seminato senza raccogliere nulla. Ora avanti con la “prossima finale” (sabato alle 15 alla Sciorba contro Padova n.d.r.) senza crogiolarci troppo per questo bel successo contro la squadra più forte che affronteremo in casa nell’intero girone di ritorno. Riguardo a Piano devo dire che è uno dei direttori di gara che stimo maggiormente e sono anche fiero di avere a Genova arbitraggi che possono essere tutto fuorchè casalinghi, mi aspetterei la stessa cosa anche quando giochiamo fuori casa, speriamo bene per il futuro.”

Non va altrettanto bene la giornata alla Rapallo Nuoto che viene travolta dal Css Verona per 13-3. Troppo ampio il divario fra le scaligere e le ruentine che d’altronde viene evidenziato dalla differenza di posizioni in classifica. Le locali mettono le cose in chiaro molto presto con un 3-0 che chiude il primo quarto che diventa 6-0 nel secondo prima che le gialloblù trovino la prima marcatura. Fatto sta che alla pausa lunga si va sul 7-1 e la gara è già compromessa.

Nella seconda parte di gara le veronesi dilagano con un altro 4-1 nel terzo periodo, e un 2-1 nell’ultima fase che consente alle venete di prendersi una vittoria chiara, netta senza patemi e giocando persino su ritmi piuttosto bassi. Verona che resta al secondo posto dietro a Como, mentre per Rapallo la settimana prossima arriva la gara con Firenze, squadra decisamente più abbordabile e alla portata delle ruentine. La Locatelli invece attende Padova in un’altra gara che i preannuncia combattuta.