Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Intossicazione alimentare per centinaia di partecipanti alla Mangialonga tra Recco e Sori

Ma gli organizzatori invitano alla cautela: "Potrebbe essersi trattato di un virus o dell'acqua delle fontanelle". Porzioni di cibo saranno comunque analizzate

Più informazioni su

Recco. A giudicare dai feedback su internet più che una mangialonga è stata, ehm, qualcos’altro. Almeno 250 persone, su 1800 partecipanti, hanno accusato sintomi di una possibile, probabile, intossicazione alimentare: nausea, vomito, febbre alta, diarrea. Questo il souvenir della Mangialonga del Golfo Paradiso, edizione 2018, la camminata con tappe gastronomiche andata in scena su 14 chilometri tra Recco e Sori il 25 aprile.

Quanto accaduto è venuto a galla a scoppio ritardato: il tempo necessario, per chi è stato male, di capire di non essere un caso isolato e di sommergere di critiche e richieste di chiarimenti gli organizzatori.

Che hanno deciso di pubblicare questo messaggio sulla pagina Facebook della manifestazione.

Certo, molte persone hanno parlato di cibo “visibilmente avariato”, ma è anche vero che i malesseri patiti non hanno portato nessuno al pronto soccorso e potrebbero essere stati legati a virus che nulla o poco c’entrano con la manifestazione. Sul caso saranno effettuate maggiori verifiche nei prossimi giorni.

(la fotografia nell’articolo è tratta dalla pagina Facebook ufficiale della Mangialonga del Golfo Paradiso)