Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Hockey prato, Serie A2: Superba corsara a Sa Duchessa risultati

In Serie B il Cus Genova si assicura l'accesso ai playoff promozione

Genova. Più letale di una galea del serenissimo doge di Genova, la Superba viola il campo cagliaritano del team universitario che, malgrado la classifica, resta il più titolato per la promozione in Serie A1. Il merito dei corsari guidati da Medda sta nell’aver reso sterile l’attacco azulgrana, che nei tre precedenti incontro casalinghi aveva messo a segno 16 gol. Più di 5 a partita.

I sampierdarenesi arrivano al campo di Cagliari dopo un viaggio complicato con levataccia alle 5 della mattina e ritardo del volo verso Elmas. Le risorse nervose e fisiche però consentono ai biancorossoneri di raddoppiare e spesso triplicare sul possesso palla dei cussini.

Soprattutto funziona la gabbia di Baah, in prima, e Di Nardo, in seconda battuta, su Puglisi il più talentuoso ed efficace dei cagliaritani. In difesa ci pensa Luca Zaccaria ad annullare le temute punte isolane, con la collaborazione del solito Fabrizio Correa, che poi si toglierà lo sfizio di surclassare gli avversari nel loro terreno preferito: il gol.

Nel primo tempo la pressione del Cus Cagliari è maggiore e si manifesta nel conteggio dei corti. Però dove non ci arriva Baah, primo in uscita, ci pensa Barchi fra i pali. Nell’intervallo coach Medda sprona i suoi, è convinto che sia il momento di cambiare atteggiamento. Fabian Correa si sposta in avanti, gli subentra Gaggero in mediana. Il tourbillon continuo della cinque punte crea più affanni alla squadra di Jorge che non riesce a cambiare passo.

A 4’ dal termine sul secondo corto di Superba la palla di Baah non parte il difensore di precipita al rinvio e anziché cercare la fascia si lascia ingolosire dal contropiede con il drive centrale. Di Nardo al limite area stoppa serve il ghanese rimasto sul fondo che libera l’accorrente Fabrizio Correa sull’altro palo per la comoda deviazione. Troppo tardi per la reazione cagliaritana, che di fatto non c’è.

Soddisfatto Enrico Medda:Una bella partita, molto ordinata giocata da due squadre che sanno stare in campo. Potevano vincere loro, abbiamo vinto noi. Meglio così. Fra i miei non posso trovare un migliore. Tutti postivi i quattordici che si sono avvicendati in campo, per impegno, resa e abnegazione. Barchi superlativo in alcune circostanze, Zaccaria insuperabile, Di Nardo e Baah attenti nelle due fasi, ordinato come non mai De Nastochkine, grande maturità da parte dei giovani e giovanissimi schierati”.

Già perché fra gli undici iniziali c’erano tre Under 18. In lista anche tre Under 21 più altri quattro dai 25 anni in giù. Il Cus Cagliari si dimostra squadra più che attrezzata con individualità di primissimo ordine, però ha buttato alle ortiche un’occasione d’oro. Mancano 5 giornate, 15 punti in palio e il distacco dal Valchisone è di 5 punti. Tanti gli scontri diretti, a cominciare da sabato prossimo con Cus Cagliari contro Valchisone e Città del Tricolore contro Superba. La corsa verso la Serie A1 è ancora lunga, per tutti.

La formazione della Superba: Barchi; Crovetto, Fabrizio Correa, Zaccaria, Cotto; De Nastochkine, Di Nardo, Baah, Fabian Correa; Carrera, Muni. Subntrati: Gaggero, Dudchenko, Mazzucchelli. Hanno arbitrato Zucca (Cagliari) e Fazi (Roma).

(tratto da hockeylove.it)

Per quanto riguarda la Serie B, il Cus Genova blinda il passaggio ai playoff promozione che si terranno ad Uras il 9 e 10 giugno vincendo il derby contro l’HC Genova, in una partita che è stata a senso unico per tutti e 70 i minuti. Risultato finale: 0 a 3 per i biancorossi.

Succede tutto nel primo tempo, con i cussini che mettono in cassaforte il risultato andando in gol tre volte con Tollini prima e doppietta di Ragucci poi. Nel secondo tempo cambia il tridente, con Ferrari, Bighelli ed il giovane Bozzo che subentrano a Tollini, Zerbino e Ragucci, creando un discreto numero di occasioni, senza però purtroppo trovare mai la via della rete. Leggero rammarico per gli zero corti capitalizzati, dato che sicuramente dovrà variare se i biancorossi vorranno centrare l’obiettivo promozione.

Nell’altra partita della giornata successo del Cus Pisa riserve sull’HC Liguria per 4-2. La classifica (tra parentesi le partite valevoli giocate): Cus Genova 15 (5), HC Genova 6 (4), HC Liguria 3 (3), Genova Hockey 1980 0 (4).