Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fed Cup, Tathiana Garbin: “Rispetto per tutti, paura di nessuno”

Ivo Van Aken: "Le nostre giocatrici arrivano all’appuntamento in grande stato di forma"

Genova. “Rispetto per tutti, paura di nessuno“. È questa la parola d’ordine di Tathiana Garbin, dall’ottobre del 2016 capitano della nazionale di Fed Cup, che sabato 21 e domenica 22 aprile affronteranno a Valletta Cambiaso il Belgio nel playoff promozione.

Siamo molto contente di poter giocare in casa questa sfida, perché in Fed il tifo è un valore aggiunto – afferma Tathiana -. Siamo state accolte con grande simpatia a Genova e contiamo sull’apporto del pubblico. I campi sono ottimi e abbiamo potuto anche scegliere le palle con cui giocare, un pochino più leggere per favorire la presa delle rotazioni: Ma non sveliamo troppi segreti. Abbiamo preparato bene la sfida, abbiamo studiato le nostre avversarie sia a distanza che da parte mia recandomi personalmente a Lugano dove ha vinto la scorsa settimana proprio la Mertens”.

Il Belgio mette in campo una squadra di valore assoluto, ma le italiane sapranno fornire una prestazione all’altezza, assicura Garbin.

Guido un gruppo di ragazze molto giovani, affiancato a Sara Errani che fornisce un valore aggiunto con la sua esperienza, e tutte sono molto attaccate alla maglia azzurra, personalmente sono molto orgogliosa di essere il loro capitano. Le belghe sono indubbiamente molto in forma, la Mertens è una top venti, la conosco fin dai tempi in cui ero capitana della nazionale juniores e lei solo una ragazzina. Ma sono convinta che la nostra squadra darà il 101 per cento. Sceglierò le giocatrici in base alle caratteristiche delle avversarie, importante in Fed Cup è partire bene, ma i conti si fanno alla fine delle due giornate”.

Il capitano belga Ivo Van Aken accoglie il ruolo di favorito ma non sottovaluta l’impegno: “Le nostre giocatrici arrivano all’appuntamento in grande stato di forma, ma poi tutto può succedere e dobbiamo stare molto attenti, perché sulla terra rossa Sara Errani e le sue compagne possono essere molto pericolose. La Mertens è in grande crescita, lavora ogni giorno per migliorarsi e può arrivare fra le prime dieci, la Van Uytvanck gioca un tennis secondo me superiore alla sua classifica attuale. Abbiamo anche un doppio forte che, in una competizione come la Fed Cup, in caso di pareggio dopo i quattro singolari, può decisamente decidere il match. Noi non avremo molti tifosi al seguito, credo che arriveranno in un centinaio a sostenerci, assieme al nostro ambasciatore che è molto appassionato di tennis”.