Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Per Euroflora un 25 aprile ‘sold out’, biglietti a quota 190 mila

Per domani 11 mila visitatori hanno già il ticket. Pienone nei parcheggi, grande successo per i Musei di Nervi

Più informazioni su

Genova. Seconda giornata di sold out oggi a Euroflora 2018 dopo quella di domenica. Presenze record nei musei dei Parchi – Raccolte Frugone, Galleria d’Arte Moderna e Wolfsoniana con 6.858 ingressi.

Questi i numeri per quadro d’insieme delle “energie umane”, dei mezzi, delle strutture coinvolte. Oggi sono stati emessi 18mila biglietti, per la giornata di domani, giovedì 26 aprile, al momento risultano venduti quasi 11mila biglietti. I biglietti complessivamente venduti a oggi sono 190mila.

Grande successo per i musei di Nervi con 6858 persone, di cui 3060 alle Raccolte Frugone, 2575 alla Galleria d’Arte Moderna e 1223 alla Wolfsoniana.

Oggi superlavoro anche per i treni con 110 convogli tra andata e ritorno impegnati sulla tratta Genova Brignole – Genova Nervi che hanno viaggiato a pieno carico. L’offerta ferroviaria è stata potenziata con 52 collegamenti tra Genova – Voltri e tra Genova – Nervi e 2 treni straordinari Milano – Genova con 60 persone nelle stazioni di Principe, Brignole e Nervi impegnate in servizi di assistenza e informazioni e ad assicurare un flusso ordinato e sicuro. 20 persone nel Centro Operativo di Teglia e 6 tecnici RFI a Nervi per garantire il pronto intervento.

Per quanto riguarda i bus Amt 12 navette da 18 metri con capienza di 150 persone hanno operato in circolare tra corso Europa e via Oberdan, con corse ogni minuto e mezzo e 6 bus da 12 metri hanno trasportato 110 persone ogni 2 – 3 minuti da piazzale Kennedy fino alla stazione ferroviaria di Brignole. Oltre a controllori e autisti sul “campo”, nel centro operativo Amt, per monitorare la mobilità verso Euroflora, sono state impegnate 6 persone.

Pienone anche per i parcheggi dei bus turistici in corso Europa dove han trovato posto
110 pullman, mentre 600 posti i auto occupati in piazzale Kennedy.

Quaranta i turisti che hanno scelto il battello, 50 quelli che hanno scelto l’elicottero.

Ai varchi sono state impegnate 80 persone, 40 gli addetti al controllo biglietti. 4 persone sono state aggiunte per la sicurezza delle opere d’arte installate nei quadri Germinazioni, i peperoncini di Giuseppe Carta, e Labirinto, i papaveri di Alain Micquiaux. 38 i volontari (tra quelli che hanno aderito alla ricerca del Comune di Genova) per l’assistenza dei visitatori dentro ai Musei, 120 volontari della Protezione Civile e di Anpas, tra di loro 10 ragazzi richiedenti asilo. All’arrivo, nei parcheggi bus, molti i volontari impegnati nell’accoglienza dei gruppi in arrivo per orientarli e indirizzarli verso le navette AMT.