Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Euroflora, a Tursi l’opposizione sostiene la kermesse ma non vota la delibera. Il sindaco: “Comportamento bipolare”

Parole di fuoco da Marco Bucci all'indirizzo della minoranza. Pd: "Questione di correttezza istituzionale, non era una delibera di indirizzo, ma di copertura di scelte già compiute"

Genova. “Non sono un medico ma considero quello dell’opposizione un comportamento bipolare”. Il sindaco di Genova Marco Bucci è furibondo con l’opposizione che ha votato contro la delibera di indirizzo per la realizzazione di Euroflora 2018. “Non si può essere a favore di Euroflora e votare no”, ha detto il primo cittadino commentando i 13 voti contrari di Pd, Lista Crivello e M5s (Putti di Chiamami Genova ha deciso di astenersi).

La minoranza ha deciso di votare no alla delibera perché presentata troppo a ridosso dell’inizio di Euroflora, considerandola nient’altro che una ratifica di quanto già deciso e portato avanti dalla giunta. Inoltre, il timore dell’opposizione, è che con il documento si vogliano scaricare sull’intero consiglio eventuali responsabilità in caso la floralie non andasse per il meglio. “E’ vergognoso che l’opposizione abbia contestato di fatto la manifestazione, le loro motivazioni sono farraginose, dovranno risponderne davanti ai cittadini” ha affermato Bucci.

“Siamo assolutamente favorevoli a Euroflora – chiarisce il gruppo del Pd in aula – tanto che da novembre abbiamo iniziato a chiedere una commissione. Si tratta di una questione di correttezza istituzionale: quella portata in Consiglio oggi non era una delibera di indirizzo, ma di copertura di scelte già compiute. Ci auguriamo che questo metodo di lavoro non diventi una pericolosa abitudine da parte della maggioranza, perché i Consiglieri comunali sono stati eletti dai cittadini per essere parte attiva nelle scelte dell’amministrazione”.