Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, si fa dura: chiavaresi sconfitti 2 a 0 dal Venezia risultati fotogallery

Terza partita persa nelle ultime quattro giornate: la situazione di classifica dei chiavaresi è preoccupante

Chiavari. Un punto nelle ultime quattro partite. Prosegue il periodo difficile per l’Entella, che questa sera è stata battuta per 2 a 0 dal Venezia.

Al Penzo si è vista una partita molto tattica, con poche occasioni da rete. I locali sono stati più concreti nel trasformarne due, una per tempo, al contrario di una squadra chiavarese quasi mai pericolosa.

La cronaca. Filippo Inzaghi schiera il Venezia con un 3-5-2 con Audero; Andelkovic, Modolo, Domizzi; Frey, Falzerano, Stulac, Pinato, Garofalo; Geijo, Litteri.

A disposizione ci sono Vicario, Gori, Bruscagin, Bentivoglio, Zigoni, Fabiano, Firenze, Marsura, Suciu, Cernuto, Zampano, Del Grosso.

Alfredo Aglietti risponde con un 3-5-2 con Iacobucci; Pellizzer, Ceccarelli, Cremonesi; Belli, Icardi, Acampora, Crimi, Gatto; Aramu, La Mantia.

Le riserve sono Paroni, De Santis, Aliji, Nizzetto, Troiano, Eramo, Ardizzone, Llullaku, Di Paola, Petrovic, Curraino, Brivio.

Arbitra Fabio Piscopo della sezione di Imperia, assistito da Giuseppe Borzomì (Torino) e Marco Chiocchi (Foligno). Quarto uomo è Marco Piccinini (Forlì). Gli spettatori sono 3.294.

Si parte a basso ritmo; lunghe fasi di studio. Al 7° Pinato dalla sinistra serve Litteri, da questi a Domizzi che calcia sul fondo. Al 9° Aramu verticalizza per La Mantia, conclusione e facile presa di Audero.

Al 12° Aramu scocca un sinistro dalla distanza: Modolo respinge. Poco dopo Aramu mette in area un calcio di punizione dalla trequarti: Audero fa suo il pallone in presa alta.

L’Entella insiste. Al 13° traversone di Belli, Frey rinvia corto, palla a Icardi che manda alle stelle. Prima i chiavaresi e poi i lagunari guadagnano un calcio d’angolo, ma non riescono a rendersi pericolosi.

Al 19° iniziativa di Icardi che controlla bene e calcia di poco alto sulla traversa.

Dopo alcune schermaglie poco convinte da ambo le parti, al 27° arriva il vantaggio del Venezia: Geijo entra in area di rigore, Ceccarelli e Cremonesi cercano di fermarlo, ma un rimpallo sul numero 5 biancoceleste consegna la palla all’attaccante locale che la mette in rete.

Al 28° Ceccarelli viene ammonito per un fallo su Stulac. Al 30° un cross di Belli è indirizzato ad Aramu, ma Andelkovic lo anticipa.

Al 33° Geijo passa a Pinato: sinistro, Cremonesi devia in angolo. Al 35° ci prova La Mantia dai venti metri: alto.

Al 36° Frey, a causa di un problema muscolare, lascia il posto a Bruscagin. Al 37° Cremonesi interviene in ritardo su Geijo e viene ammonito.

Al 41° ci prova Acampora da fuori area, ma la conclusione è da dimenticare. Al 44° azione in velocità del Venezia, Garofalo dà a Geijo, il quale serve Litteri che tira in maniera imprecisa.

Dopo un minuto di recupero, a metà partita il Venezia è in vantaggio per 1 a 0.

Nel secondo tempo si riparte senza cambi. Al 5° Pinato guadagna un corner; sugli sviluppi la difesa chiavarese spazza via.

Entella pericolosa al 7°: punizione di Aramu dalla trequarti, piatto di Ceccarelli e Audero respinge, poi Modolo manda in angolo anticipando Cremonesi. Tiro dalla bandierina, colpo di testa di Ceccarelli e il portiere ospite fa sua la sfera.

Cambio di fronte e cross di Pinato: Pellizzer si rifugia in angolo. Lo calcia Garofalo, palla fuori per Pinato che sbaglia il tiro.

Al 10° ancora una punizione scodellata in area da Aramu, colpo di testa di Cremonesi e palla a lato.

Al 12° Aglietti inserisce Petrovic al posto di La Mantia. Al 14° fendente dalla distanza di Garofalo: a fil di palo.

Al 15° Geijo serve in verticale Falzerano che, lanciato in velocità, salta Iacobucci e deposita in rete: 2 a 0.

Ancora Venezia al 17°: palla da Pinato a Litteri, rasoterra che esce di poco. I tentativi dell’Entella non vanno a buon fine: Aramu viene chiuso in angolo; un lancio di Acampora per Gatto è lungo.

Al 24° il secondo cambio tra i biancocelesti: Currarino al posto di Belli, che si è infortunato. Al 25° Pellizzer entra in ritardo su Stulac e viene ammonito.

Nel Venezia, al 27°, dentro Zigoni per Litteri. Al 29° Domizzi viene ammonito per gioco pericoloso su Aramu.

Calci da fermo e tentativi di cross vengono ribattuti da ambo le parti; in questo frangente i portieri restano inoperosi.

Al 31° Aglietti esaurisce i cambi inserendo Nizzetto al posto di Acampora. Al 37° il quinto ammonito: Crimi, entrato in ritardo su Geijo.

Al 39° Crimi va al tiro dalla lunga distanza: Audero blocca. Al 41° Nizzetto avanza per vie centrali e conquista una punizione da posizione pericolosa, poco fuori dall’area. La calcia lo stesso Nizzetto di potenza, Audero si distende e respinge.

Al 42° esce Geijo per lasciar posto a Fabiano. L’arbitro concede quattro minuti di recupero, nei quali si annotano una girata di testa di Petrovic su cross di Crimi che termina a lato ed un missile di Stulac che finisce alto.

Termina 2 a 0 per il Venezia, che rafforza la propria posizione in zona playoff. La Virtus Entella è quartultima, ma alle sue spalle ancora nessuna si è data per vinta, al punto che i biancocelesti sono solamente a più 3 sull’ultimo posto.