Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, pari a Brescia. Alfredo Aglietti: “Risultato giusto, sarà un finale thrilling” risultati fotogallery

L'allenatore chiavarese si dice scontento del primo tempo della sua squadra, ma soddisfatto della ripresa

Chiavari. Un punto importante per diversi motivi quello conquistato dall’Entella al Rigamonti. Prima di tutto perché ha permesso di allungare sulle dirette concorrenti Avellino e Pro Vercelli, uscite sconfitte nei rispettivi recuperi, oltre che sul Cesena, e non ultimo mantenere il vantaggio negli scontri diretti con il Brescia battuto all’andata al Comunale e attualmente troppo poco distante in classifica dai chiavaresi per potersi ritenere fuori dalla lotta per la salvezza.

Un buon punto ottenuto da una squadra che ancora una volta ha dimostrato vitalità; magari anche un po’ di paura vista la posta in palio ma che a tratti ha prodotto occasioni pericolose che con un pizzico di cattiveria in più si sarebbero potute concretizzare.

Alfredo Aglietti commenta così: “Credo che il risultato sia giusto: primo tempo equilibrato e secondo tempo equilibrato a tratti, nel senso che nei primi venticinque minuti noi abbiamo avuto quattro o cinque palle gol nitide per segnare, non ci siamo riusciti, e dopo il Brescia nel forcing finale ha avuto l’occasione per vincere; è stato molto bravo Iacobucci nella doppia parata. Poteva essere un 1 a 1 invece di uno 0 a 0, però il risultato è giusto. Per noi è sicuramente un ottimo risultato perché è il primo di tanti scontri diretti da qui alla fine. Tra l’altro, appunto, rimaniamo in vantaggio anche nello scontro diretto col Brescia. Sarà un finale thrilling. Dopo un primo tempo in cui eravamo un po’ bloccati e la squadra non mi è piaciuta tanto, ha fatto un ottimo secondo tempo e abbiamo portato a casa un risultato importante”.

De Luca ha rischiato il cartellino rosso. “Beppe è un ragazzo temperamentale, esuberante – sottolinea l’allenatore -. Non è cattivo, a volte magari è il suo modo di giocare e sembra che questa verve lo porti a fare falli anche più eclatanti di quelli che sembrano perché poi arriva molto veloce, però l’eventuale rosso mi sarebbe sembrato eccessivo”.

“Per noi oggi l’importante era non perdere, sicuramente. Uno perché abbiamo agguantato l’Avellino, due perché comunque teniamo lì il Brescia, che dopo la vittoria di Pescara centrando un altro successo avrebbe respirato un po’ di più e invece così è chiaro che siamo tutte lì. Una partita sei salvo, una partita sei retrocesso. Ci sarà da tenere i nervi molto saldi, conterà la condizione atletica; oggi purtroppo ho avuto anche un paio di sostituzioni forzate che non mi hanno permesso poi di gestire i cambi come volevo. Però questo fa parte della gara e di quello che può succedere da qui alla fine. Speriamo di recuperare tutti per la gara di Cesena domenica – conclude Aglietti -, perché per noi sarà un altro dei cinque o sei spareggi che abbiamo da qui alla fine”.

L’attaccante Leonardo Davide Gatto afferma: “È stata una partita combattuta, siamo stati bravi a portarla a casa e pareggiarla, perché comunque non era facile venire qua e fare risultato. A Cesena con lo stesso spirito: bisogna andare lì e non perdere, perché loro sono sotto di noi. Bisogna continuare così e fare punti, anche fuori casa”.