Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il derby di Genova vive il suo terzo tempo: i campioni di Sampdoria e Genoa diventano Insuperabili foto

Emiliano Viviano, Gianluca Caprari, Mattia Perin, Andrea Bertolacci e Armando Izzo scenderanno in campo in qualità di testimonial di Insuperabili, le academy sportive riservate ai ragazzi con disabilità fisica e motorie

Genova. Insuperabili Onlus ha organizzato il “terzo tempo” del derby della Lanterna.
Giovedì 12 aprile 2018 – alle ore 18.00 – presso l’Academy Insuperabili di Genova (Via Renata Bianchi 1 D, Genova Cornigliano) è in programma una partita amichevole, alla quale prenderanno parte alcuni giocatori delle due squadre genovesi, testimonial della rete di academy sportive diffuse su tutto il territorio nazionale.

I calciatori indosseranno i colori di Insuperabili e scenderanno in campo suddivisi in squadre di sette calciatori, accompagnati dai “padroni di casa”, gli atleti Insuperabili della Liguria.

Emiliano Viviano, Gianluca Caprari, Mattia Perin, Andrea Bertolacci e Armando Izzo saranno impegnati  in una serata di divertimento e condivisione all’insegna dello sport e della voglia di stare insieme.

Un’occasione eccezionale per dimostrare – ancora una volta – come lo sport possa essere elemento di inclusione sociale ed eccezionale strumento di comunicazione e valorizzazione di iniziative benefiche.

L’appuntamento di giovedì è soltanto uno dei momenti di promozione del progetto, che in soli 5 anni si è diffuso in tutta Italia: 13 academy che consentono ad oltre 400 atleti di allenarsi e sviluppare le proprie capacità motorie e di relazione.

Insuperabili può contare sul sostegno di oltre 30 testimonial del mondo del calcio (http://insuperabili.eu/testimonial/#top), che interagiscono regolarmente con i diversi team delle scuole calcio Insuperabili.

Insuperabili Onlus è un’organizzazione impegnata nella diffusione della pratica sportiva tra persone – adulti e ragazzi – con disabilità motorie, comportamentali e relazionali. Il progetto, nato a Torino nel 2012 attraverso l’avviamento della prima scuola calcio, conta
oggi 13 Academy in tutta Italia e coinvolge circa 450 atleti, dai 5 ai 60 anni. Il format applica una metodologia di lavoro trasversale su tutto il territorio nazionale, basata su una programmazione per obiettivi annuali e mensili.

Un team multidisciplinare composto da differenti figure è impegnato nella gestione degli atleti: una componente tecnica e un operatore psicoeducativo gestiscono sia gli allenamenti sul campo sia l’attività di programmazione, di monitoraggio e di verifica. Nel processo di insegnamento intervengono quindi competenze tecnico – sportive, psico-educative e manageriali che interagiscono e si confrontano nel corso di tutta la stagione.

Il progetto Insuperabili mira a garantire la crescita e l’integrazione di ragazzi con disabilità all’interno della società, utilizzando lo sport più popolare nel nostro paese, il calcio.

La pratica sportiva diventa così un servizio alle famiglie del territorio e al tempo stesso una risposta innovativa alle persone con disabilità per lo sviluppo dell’autonomia e delle competenze sociali.

Un cambio di paradigma, che supera la logica assistenziale di cura, evolvendo a promozione del benessere e della qualità della vita. Uno strumento capace di stimolare le potenzialità dell’individuo e promuoverne lo sviluppo psicofisico.