Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cus Genova Rugby inarrestabile: la semifinale playoff è certezza risultati foto

La squadra allenata da Tosh Askew fa bottino pieno con il Benevento e rafforza il primato in classifica

Più informazioni su

Genova. I ragazzi del Cus Genova hanno fatto il botto! Un secco 50 a 8 con l’Ottopagine Benevento consegna ai biancorossi 5 punti in classifica e la matematica certezza delle semifinali, che ormai per quello che riguarda il girone 1 sono un affare tra i liguri ed i Lyons Piacenza. Probabilmente sarà lo scontro diretto, in programma a Piacenza domenica 22 aprile, a dire chi chiuderà in testa il girone; per ora Genova è davanti con 4 punti di vantaggio.

Nella poule 2, che deve designare gli avversari delle semifinali, la situazione è più fluida. Le due squadre di testa si sono affrontate nello scontro diretto ed il Valsugana Padova ha battuto di misura il Verona, guadagnano la leadership. Però i numeri non sono ancora chiusi e la vicinanza del Colorno è decisamente inquietante per entrambe le squadre. I giochi potrebbero rimanere aperti fino all’ultimo match.

Nei seniores anche la seconda squadra del Cus Genova ha regalato soddisfazioni battendo nettamente il Tre Rose Casale (91 a 0, 5 punti in classifica che permettono di conservare il primo posto) in quella che si spera non sia stata vissuta come un’umiliazione per i giovani casalesi, che devono trovare anche nella pesante sconfitta le motivazioni per crescere e migliorarsi.

In chiaroscuro il settore giovanile: l’Under 16 decisamente bene, vince convincendo 29 a 12 con il Biella, nel solco di un’ottima stagione finora senza sconfitte, invece le Under 18 peccano di presunzione e prendono una lezione che ci si augura sia salutare: il Cus Genova perde nel campionato territoriale 68 a 0 con il San Mauro, uscendo dal campo con la coda tra le gambe, mentre la franchigia comune con le Province dell’Ovest, gli Embriaci, che giocano nel campionato di Élite, perde 19 a 11 dal più modesto, ma ben più determinato Lecco. Anche qui teste chinate ma, com’è noto, dalle sconfitte si può imparare più che dalle vittorie.

Il tabellino della partita di Serie A, che si è giocata in una giornata dalla temperatura piacevole, senza vento, davanti a circa 250 spettatori:
Cus Genova Rugby – Ottopagine Rugby Benevento 50-8 (p.t. 17-8) (punti 5-0)
Cus Genova Rugby: Borzone, Salerno (s.t. 31° Ciranni), Gambelli (s.t. 1° Sandri), Ricca, Migliorini (s.t. 31° Papini), Zini, Garaventa, F. Imperiale, Di Vietro (s.t. 15° Baldelli), Pendola (s.t. 31° Bertirotti), P. Imperiale (s.t. 1° Torchia), Taylor, Cavallero, Perini (s.t. 15° Bortoletto), Cattaneo (s.t. 31° Rifi). All. Askew.
Ottopagine Rugby Benevento: Izzo, Timossi, Petrone, Ciarla, Casillo (s.t. 18° Giangregorio), Caporaso, Carluccio (s.t. 34° Botticella), Giangregorio, Moylan, Pedicini, Ricco (s.t. 13° Cacicchio), Valente (s.t. 34° Russo), Bosco (s.t. 34° Marangelli), Passariello (p.t. 22° Luciani), Botticella. A disposizione: Cioffi All. Valente.
Arbitro: Spadoni (Padova).
Marcature: p.t. 3° cp Caporaso (0-3), 7° m Cavallero (5-3), 26° m Cattaneo tr Migliorini (12-3), 30′ m Ricca (17-3), 33° m Ciarla (17-8); s.t. 1° m Perini (22-8), 13° m Borzone tr Sandri (29-8), 19° m Zini tr Sandri (36-8), 35° m Zini tr Sandri (43-8), 40° m Garaventa tr Sandri (50-8).
Cartellini gialli: p.t. 11° P. Imperiale (G).
Calciatori: Migliorini (G) 1 su 3, Sandri (G) 4 su 5, Caporaso (B) 1 su 2.
Man of the match: Cavallero (G).