Tennis

Coppa Davis, sul “prato” di palazzo Ducale l’abbraccio di Genova a Fabio Fognini e compagni

Un campo allestito all'interno dell'edificio storico per la grande festa che precede l'appuntamento della Coppa Davis. Con Fognini, anche un altro azzurro: Andreas Seppi

Genova. Grande festa a palazzo Ducale per l’evento che precede l’avvio della Coppa Davis, in programma da venerdì a domenica a Genova. Gli azzurri hanno raggiunto Piazza De Ferrari, dove è stato allestito un campo da tennis in erba sintetica nell’ambito dell’evento promosso da Regione Liguria e Comune.

All’iniziativa, che ha riscosso grande successo, hanno partecipato i maestri della Federtennis che già alle 15 hanno fatto divertire i più piccoli. All’arrivo di Fabio Fognini ed Andreas Seppi, ressa per autografi, selfie e qualche rapido scambio con i campioni.

“Ho dei grandissimi ricordi di Genova – racconta Fognini – sono cresciuto nel circolo dove giocheremo, fino ai 14 anni e qundi penso che sarà una grande emozione. Vengo da un periodo abbastanza buono, sto giocando bene e fisicamente sto bene. Giocare la Coppa Davis è un’emozione speciale e il fatto che si a Genova mi dà un ulteriore plus”.

A proposito della sfida ha spiegato: “Non partiamo favoriti, perché i francesi hanno un grande doppio ma ci proveremo. Non c’e nessuna aspettativa ma quella di scendere in campo e tenere alta la.maglia della nazionale,. Il mio obiettivo è molto semplice, sono nei primi venti e l’obiettivo è quello di arrivare nei primi quindici”.

“Giochiamo in casa, in queste ore stiamo vivendo il grande affetto e sostegno dei tifosi della Liguria – dice Andreas Seppi – da anni che mi alleno a Bordighera, quindi a Genova mi sento proprio come a casa. Ci stiamo allenando bene. il nostro obiettivo è vincere”.

Da venerdì a domenica l’Italia di Coppa Davis ospiterà sulla terra battuta di Genova i campioni in carica della Francia nei quarti di finale. A Valletta Cambiaso, dove i match sono praticamente sold out, sarà l’undicesima sfida tra le due nazioni con il bilancio in parità: 5 successi per parte.

Gli azzurri hanno superato al primo turno 3-1 il Giappone sul veloce indoor di Morioka grazie a tre punti di Fognini: l’Italia ha vinto una sola Davis, quella del 1976.

Già iniziati i primi allenamenti sulla terra rossa del Circolo Valletta Cambiaso per l’Italia. Giovedì il sorteggio definirà il quadro delle tre giornate, da venerdì sarà battaglia sul campo.

A palazzo Ducale, insieme ai tanti appassionati, ad accogliere i Campioni c’erano anche il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, l’Assessore allo Sport della Regione Liguria Ilaria Cavo, l’ Assessore al Marketing Territoriale, Cultura e alle Politiche per i Giovani del Comune di Genova Elisa Serafini e il Consigliere comunale delegato allo Sport Stefano Anzalone.

leggi anche
  • Meno 2
    Coppa Davis, parlano i capitani. Noah: “Siamo pronti”. Barazzutti: “Sarà dura anche per loro”
  • Quarti di finale
    Davis Cup, tutto pronto a Genova: si parte con Andreas Seppi contro Lucas Pouille
  • Davis cup
    Doppio senza storia: Mahut ed Herbert portano la Francia sul 2 a 1
  • Battuti
    Coppa Davis, l’Italia è fuori, battuta dalla Francia 3 a 1. Delusione sugli spalti
  • Evento concluso
    Coppa Davis, un sogno realizzato: il ringraziamento di Andrea Fossati