Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sopraelevata, “prova simulata” senza la rampa di via Cantore. Ma il test sarà in notturna

Il test era stato promesso dalla giunta dopo le numerose proteste dei sampierdarenesi, preoccupati per un'esplosione di traffico

Più informazioni su

Genova. Comune di Genova ha comunicato che nei prossimi giorni sarà effettuata una “prova simulata”, per verificare i flussi di traffico con la chiusura della rampa di accesso in direzione levante di via Cantore.

La simulazione, però sarà fatta in notturna: dalle ore 21 di lunedì 19 marzo alle ore 6 di martedì 20 marzo e comunque fino a cessate esigenze l’accesso alla Sopraelevata direzione levante sarà consentito soltanto attraverso la rampa proveniente dalla rotatoria di via Milano/Cantore/Francia.

Saranno quindi chiusi tutti gli altri accessi dall’autostrada, dal ponte elicoidale e da via Cantore. Dal 19 marzo verrà dunque predisposta la segnaletica orizzontale necessaria a incanalare in maniera più fluida i veicoli provenienti dalla rotatoria Milano-Cantore-Francia che con la successiva chiusura dell’ingresso da via Cantore aumenteranno sensibilmente.

Al termine di questa operazione resterà pertanto temporaneamente inibito l’accesso da via Cantore e la rampa mare che dalla sopraelevata adduce all’elicoidale. Il programma potrebbe subire variazioni a causa delle condizioni meteo.

“Si tratta di una prova “simulativa” per raccogliere maggiori informazioni sull’impatto che avranno i lavori di riqualificazione del Nodo San Benigno”, scrivono dal Comune, anche se il fatto che sia in notturna lascia qualche perplessità: la zona è interessata a traffico pesante in altri orari, non certo dalle 21 alle 6 del mattino

Il test era stato promesso dalla giunta attuale in risposta alle lamentele di gran parte della popolazione: “Si ricorda che il progetto, ereditato dalla precedente Amministrazione, è in una fase contrattuale già avviata e definita – continua la nota stampa – Ciò nonostante l’attuale Amministrazione ha offerto, in risposta a specifiche richieste della cittadinanza, la propria disponibilità a verificare mediante un test sperimentale – ed, eventualmente ad apportare le modifiche possibili – l’effetto che la chiusura definitiva della rampa avrà sulla mobilità della zona e le ricadute sul traffico cittadino”.

Bene, ma il rischio è che, visto l’orario, la prova possa essere poco indicativa. Aspettiamo i risultati, che saranno condivisi con il Municipio Centro Ovest e resi noti alla cittadinanza.