Laboratorio

Sampierdarena, cocaina e pistola nel box auto. Operaio incensurato arrestato dai carabinieri

Nella rimessa trovato oltre un chilo di stupefacenti e un'arma risultata rubata nel 2015

Genova. Nella mattinata, a Sampierdarena, durante un pattugliamento di controllo, una “gazzella” dei Carabinieri, mentre stava effettuando una sosta nei pressi di via A. Pellegrini, ha notato un uomo, che alla loro vista, immediatamente, chiudeva la serranda del garage, e velocemente cercava di allontanarsi, ma veniva fermato.

Identificato in V.D., albanese di 29 anni, operaio incensurato, dopo la fase dell’identificazione, perquisito, è stato trovato in possesso di un involucro che conteneva alcuni grammi di “marijuana.

Poco dopo, ispezionata anche la rimessa, gli operanti, rinvenivano e sequestravano: ulteriore 30 grammi circa della stessa sostanza, 6 involucri di plastica con all’interno kg.1.100 circa di “cocaina” e 120 grammi circa di sostanza da taglio del tipo mannite; bilancini di precisione e materiale per il confezionamento, nonché una pistola “Beretta” e due caricatori e circa 200 colpi, che dai successivi accertamenti, risultata asportata nel 2015 in provincia di Imperia.

Pertanto. Il 29 enne, è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione abusiva di armi, e portato presso il carcere di Marassi.