Mister corteggiato

Sampdoria, lusinghe laziali per mister Giampaolo

Marcello Falzerano, centrocampista del Venezia, nel mirino doriano

Genova. Giampaolo resterà a guidare il prossimo manipolo blucerchiato? Ipotizzando una partenza “cumulativa” di Torreira, Praet, Bereszyński, Ferrari… non oso scrivere Linetty e Zapata… il “maestro” svizzero/abruzzese avrà voglia di riprendere, per il secondo anno, ad insegnare, partendo di nuovo dalla “prima elementare”? Credo che l’ambizione di ogni maestro sia quella di portare la classe dalla “prima” alla “quinta”, per vedere i propri alunni, non solo imparare a leggere e scrivere, ma anche a comporre temi e fare calcoli con i numeri…

A quanto pare, invece, i programmi della scuola in cui lavora, prevedono per il “maestro” blucerchiato un costante “ricominciare ad insegnare dalla prima elementare”, lasciando ad altri “istituti” il piacere di vedere i suoi alunni crescere di statura… in alcuni  casi con grande soddisfazione (vedi  Škriniar, promosso capoclasse a San Siro), in altri meno (leggi Schick all’Olimpico di Roma, col rischio attuale di “bocciatura”).

C’è dunque la possibilità che mister Giampaolo ceda alle lusinghe di altri “presidi”, che gli possano offrire una “cattedra”, con un “programma scolastico” a più ampio respiro? Tipo Lazio, qualora, a sua volta, il rampante Simone Inzaghi dovesse salire a fare il docente alle “università juventine o napoletane”… Sembra infatti che, in tal caso, l’allenatore, nato a Bellinzona, rappresenti la prima scelta della dirigenza biancazzurra, con Diego Pablo Simeone e Alessandro Nesta, a ruota, nell’elenco dei papabili.

Le voci sui giocatori sono invece, gira e rigira, sempre le solite…. Salvo una ipotetica joint venture con l’Inter, per portare in Italia il nuovo talento del Boca Junior Gonzalo Maroni (19 anni appena compiuti, ma già in grado di fare stropicciare gli occhi ai tifosi “azul y oro”, al punto di aver ricevuto un’ ovazione al suo esordio alla “Bombonera” di Buenos Aires, dopo aver avuto modo di mostrare al pubblico pezzi di gran classe).

L’ipotesi troverebbe sostegno nel desiderio dei meneghini di accaparrarsi Bereszyński e Praet, in un asse di mercato già consolidato dagli affari Eder e Škriniar. Il veloce terzino polacco (che ha altrove più estimatori che non a Genova… eppure, a nostro parere ha potenzialità enormi) sarebbe una garanzia per i nerazzurri, in attesa di capire il futuro di Cancelo (per il cui riscatto serve un assegno consistente), mentre il belga è un futuro campione, che addolcirebbe il palato degli esigenti tifosi del Meazza.

Altre ipotetiche partenze? L’agente di Gastón Ramírez ha “schiacciato l’occhiolino”, ai tifosi del Boca Junior, ai microfoni del Crack Deportivo, lasciando spazio a un ritorno del fantasista uruguaiano sulle sponde del Rio de la Plata, in un futuro non si sa quanto lontano.

E a Bogliasco chi arriverebbe? I tam tam di mercato battono il nome di Marcello Falzerano, centrocampista in forza agli arancioneroverdi del Venezia, pupillo di Pippo Inzaghi, ma non più giovanissimo e senza esperienza della massima serie.

Addolciamoci, dunque, la bocca con le dichiarazioni di Luis Muriel, che – da Siviglia – esprime il proprio desiderio di tornare (anche lui) prima o poi a Genova, dove ha lasciato bei ricordi e grandi amici.

E’ intanto finita l’avventura giapponese dell’Under 17 blucerchiata, di David Alessi, alla Governor Cup 2018 , con la conquista del terzo posto in classifica, ottenuto ai calci di rigore, dopo un 2-2 nei tempi regolamentari (goal di Aramini e Marianelli), contro la selezione di Hyogo. Un’esperienza che è servita da stimolo di crescita professionale a un gruppo di ragazzi “in gamba”.