Sperimentazione

Rifiuti, firmato protocollo d’intesa tra Comune, Amiu e attività commerciale

Doppio obbiettivo: aumentare quantità e qualità della differenziata e arrivare a riduzione della Tari

Genova. Per i commercianti e associazioni di categoria l’obbiettivo è arrivare a una riduzione della Tari, per il Comune e per Amiu aumentare la raccolta differenziata. E’ stato siglato oggi a palazzo Tursi il protocollo d’intesa per il conferimento dei rifiuti da parte degli operatori economici. Alla firma erano presenti l’assessore comunale al Bilancio Pietro Piciocchi, quello all’ambiente Matteo Campora, il direttore di Amiu Tiziana Merlino, e i rappresentati di Ascom, Cna, Conferescenti e Carrozzieri Confartigianato.

Il protocollo di intesa, spiegano dal Comune, ha preso forma dopo una serie di incontri con le associazioni di categoria per raggiungere gli obiettivi fissati dalle normative comunitarie, nazionali e regionali in tema di riduzione, riuso e riciclaggio dei rifiuti e di promozione di stili di vita eco-compatibili.

“Si tratta di avviare una sperimentazione mirata ad aumentare la qualità e la quantità della raccolta differenziata per arrivare alla riduzione della Tari per gli esercizi commerciali”, dice Massimiliano Spigno, presidente di Confesercenti Genova. In base ai documenti del bilancio previsionale del Comune di Genova la Tari dovrebbe restare pressoché invariata, per le attività economiche, con un limitato aumento solo per le autocarrozzerie.

Più informazioni