A1 femminile

Rapallo in trasferta a Firenze, Giulia Cuzzupè: “Dovremo avere più fame di vincere”risultati

L'ex imperiese: "Un grande punto di forza è l’età: siamo tutte molto giovani e con tanta voglia di fare”

Rapallo. Trasferta toscana per il Rapallo Pallanuoto nella 12ª giornata del campionato di Serie A1 femminile. Domani, sabato 3 marzo, le gialloblù saranno infatti ospiti della Rari Nantes Florentia (fischio d’inizio ore 15). Terze in classifica le liguri a 18 punti, penultime le fiorentine a quota 5; in palio tre punti fondamentali per entrambe le squadre in questa fase del torneo.

A dare man forte alla formazione allenata dal coach Luca Antonucci, la giovane mancina (classe 1999) Giulia Cuzzupè, imperiese, approdata ad inizio stagione nella grande famiglia gialloblù.

Girone di ritorno iniziato con una sconfitta e una vittoria, che mantengono il Rapallo al terzo posto in classifica. Quanto è difficile riuscire a tenere sempre alta la concentrazione in un campionato dove anche solo due o tre punti possono determinare l’accesso ai playoff o la discesa ai playout?
“La concentrazione è la cosa più importante da mantenere in tutta la partita. Ad esempio con il Bogliasco quella è la cosa che ci è mancata di più, infatti la partita è andata come è andata. Ora stiamo lavorando tanto per guadagnare altri punti molto importanti per noi”.

Domani

Domani trasferta contro la Florentia: per entrambe le squadre i tre punti in questa fase sono importantissimi. Che partita ti aspetti?
“Sarà una partita per niente facile. Entrambe vogliamo questi tre punti e di sicuro le avversarie non ce li serviranno su un piatto d’argento, quindi dovremo lottare e avere più fame di vincere”.

Questo è il tuo primo anno a Rapallo. Come ti trovi e quali pensi siano i punti di forza di questa squadra?
“Sì, questo è il mio primo anno, sono venuta a Rapallo dopo tutta la questione che è successa a Imperia. Non mi sarei mai aspettata di lasciare casa prima della fine della scuola, però eccomi qui! Con la squadra mi trovo molto bene, siamo un gruppo molto unito. Un grande punto di forza secondo me è l’età. Siamo tutte molto giovani e con tanta voglia di fare”.

I tuoi obiettivi di quest’anno con il Rapallo (compresa l’Under 19) e perché no, con il Setterosa visto che sei nel giro della Nazionale e in estate, oltre alle finali di World League, sono in programma gli Europei…
“Il mio obiettivo con il Rapallo in A1 ovviamente è raggiungere il miglior piazzamento in classifica. Con l’Under 19 vogliamo vincere il titolo. Con il Setterosa spero di essere richiamata al più presto e potermi magari giocare un posto in squadra! Non sono da dimenticare gli Europei ’99 a settembre, un altro mio obiettivo è essere convocata nella Nazionale giovanile”.

leggi anche
  • A1 femminile
    Rapallo, nella piscina della Florentia finisce in parità