Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caos viabilità a Sampierdarena, test su rampa di via Cantore anche nei prossimi giorni. Ma il Comune si scusa fotogallery

Il test per la nuova viabilità verrà monitorato ora per ora al fine di evitare disagi agli automobilisti e alla città. Inoltre sarà ridotto il restringimento di carreggiata che provocava l'imbuto.

Genova. Traffico difficile questa mattina a Sampierdarena: la rampa di via Cantore, dopo i lavori e i test di questa notte, continua ad essere chiusa, e lo sarà almeno per tutta la settimana. A confermarlo la Polizia Locale, che parla di chiusura prorogata.

sopraelevata rampa traffico

In questo periodo di tempo i vigili testeranno le conseguenze sulla viabilità, ma nella realtà sono bastate poche ore: dalle 7 di stamattina, infatti, che in zona il traffico è in tilt, sopraelevata compresa.

Nel frattempo saranno effettuati alcune verifiche e adeguamenti in vista dell’abbattimento oramai imminente, e l’accesso alla Aldo Moro dovrebbe riprendere nel fine settimana, ma il condizionale è d’obbligo.

La demolizione dell’accesso alla Aldo Moro è prossima e irrevocabile, propedeutica a quei lavori di rinnovo dello snodo di San Benigno che stanno cambiando volto al quartiere.

“L’amministrazione comunale – si legge in serata in un comunicato – si scusa con la cittadinanza per i disagi di questa mattina dovuti alla simulazione della nuova viabilità del Nodo San Benigno che consentirà, a cantieri terminati, una transitabilità più snella una volta in esercizio”.

“Il rallentamento che si è venuto a creare questa mattina – sostiene il vicesindaco Stefano Balleari – è stato causato dall’importante flusso veicolare proveniente dall’Autostrada. Vorrei ricordare che il potenziale abbattimento della rampa, incluso nei lavori del Nodo, è stato ereditato dalla precedente amministrazione e in una fase contrattuale già avviata e definita. Venendo incontro a specifiche richieste della cittadinanza, abbiamo deciso di avviare un test sperimentale che come tutti i test è passibile di essere modificato. Il fine è capire quale sarà l’effetto che la chiusura definitiva della rampa avrà sulla mobilità della zona e le ricadute sul traffico cittadino”.

Al termine della riunione tra vicesindaco Balleari, tecnici dell’Ufficio mobilità del Comune, Polizia Locale, rappresentanti di Anas e Società Autostrade, convocata dopo i disagi verificatisi nella giornata di oggi si è deciso che il test per la nuova viabilità sarà monitorato ora per ora al fine di evitare disagi agli automobilisti e alla città. Inoltre sarà ridotto il restringimento di carreggiata che provocava l’imbuto.