Cosa fare?

Natale con i tuoi, Pasqua… al museo: a Genova strutture aperte e tante iniziative speciali

Ecco l'elenco e gli orari, dai musei di Strada Nuova a villa Pallavicini, passando per il museo del Mare, quello del Risorgimento, villa Croce e tanti altri

Genova. In attesa dell’arrivo dei turisti, ma anche per i genovesi che resteranno in città, musei civici aperti a Genova, nelle giornate festive di domenica 1 e lunedì 2 aprile. Non solo, da venerdì 30 marzo a Pasqua compresa, per venire incontro alle famiglie, saranno organizzate iniziative rivolte ai visitatori più piccoli.

Tra le strutture aperte sia domenica sia lunedì, il Mu.Ma – Galata museo del mare, il museo di Pegli, quelli di Nervi, il Castello d’Albertis, la Commenda di Pré, la loggia della Mercanzia e ancora il museo di Storia naturale Giacomo Doria, il museo Diocesano, la “casa di Colombo”, le torri di Sant’Andrea, ma anche ViadelCampo29Rosso, le torri della Cattedrale di San Lorenzo, il museo della Lanterna e il parco di villa Pallavicini.

I musei di Strada Nuova (palazzo Bianco, palazzo Rosso, palazzo Tursi) e il museo di Arte contemporanea Villa Croce invece saranno aperti solo la domenica e non il lunedì di “Pasquetta”. Tra i laboratori per bambini, sabato 31 alle 16, un caccia al tesoro “medievale” dei simboli pasquali all’interno della Commenda di Pré oppure, domenica, “caccia all’uovo perduto” negli spazi “ciechi” di Dialogo nel buio. Tra le iniziative per tutte le età, sabato alle 15 il Museo di Sant’Agostino invita a “Passeggiando nella storia”, un itinerario alla scoperta dell’evoluzione di Genova. Lunedì pranzo al Castello d’Albertis, con tour panoramico sui tetti del museo, in collaborazione con la Cooperativa solidarietà e lavoro. Aperti per tutto il weekend anche l’Acquario di Genova e le strutture del porto antico gestite da Costa Edutainment.

Ecco l’elenco e gli orari dei musei aperti il giorno di Pasqua, domenica 1 aprile:
– Musei di Strada Nuova, Museo d’Arte Orientale “E.Chiossone”, Museo del Risorgimento, Museo di Archeologia Ligure, Mu.MA – Galata Museo del Mare, Musei di Nervi – Raccolte Frugone: ore 10-19.30;
– Loggia della Mercanzia, Castello D’Albertis, Mu.MA – Museoteatro della Commenda di Prè: ore 10-19;
– Museo di Storia Naturale “G. Doria”: ore 10-18;
– Musei di Nervi – Galleria d’Arte Moderna, Musei di Nervi – Wolfsoniana: ore 12-19;
- Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce: ore 10-18.30;
- ViadelCampo29rosso: ore 10.30-12.30 / 15-19;
- Museo Diocesano: ore 12-18;
- Torri della Cattedrale: ore 12-17;
- Museo della Lanterna: ore 14.30-18.30;
- Parco di Villa Pallavicini: ore 9.30-19;
- Casa di Colombo: ore 11-17;
- Torri di Sant’Andrea: ore 11.30–17.30.

L’elenco e gli orari dei musei aperti il giorno di Pasquetta, lunedì 17 aprile:
– Musei di Strada Nuova e Mu.MA – Galata Museo del Mare: ore 10-19.30
- Mu.MA – Museoteatro della Commenda di Prè, Loggia della Mercanzia e Castello D’Albertis: ore 10-19;
– Museo di Storia Naturale “G. Doria”: ore 10-18;
- ViadelCampo29rosso: ore 10.30-12.30 / 15-19;
- Museo Diocesano: ore 12-18;
- Museo del Tesoro: ore 15–18;
– Torri della Cattedrale: ore 12-17;
- Museo della Lanterna: ore 14.30-18.30;
- Parco di Villa Pallavicini: ore 9.30-19;
- Casa di Colombo: ore 11-17;
- Torri di Sant’Andrea: ore 11.30-17.30.

Alcune iniziative dedicate ai bambini:

Venerdì 30 marzo alle ore 10.30 Il Museo Navale di Pegli offre ai visitatori più giovani la possibilità di partecipare al percorso animato “Si riprende il largo: vita da galera!” in cui i bambini si avvicineranno all’affascinante mondo della vita di mare, ricca di rischi e pericoli e agli stratagemmi per sconfiggerli e si cimenteranno nel laboratorio “Costruiamo la galea…e salpiamo per nuove avventure!” (per bambini dai 5 agli 11 anni, costo di 5 euro a partecipante). Info: 348.3578739. Prenotazioni: didattica@solidarietaelavoro.it.


Sempre dedicato al mare è il laboratorio “Avventure fra i ghiacci!” che, sempre venerdì 30 marzo alle 10.30, si svolgerà al Galata Museo del Mare per scoprire le storie dei più coraggiosi e temerari esploratori dei ghiacci, le loro avventure e infine creare una divertente mappa personale del continente antartico (per bambini dai 5 agli 11 anni, costo di 6 euro a partecipante). Info: 010.2345655.Prenotazioni: accoglienzagalata@galatamuseodelmare.it.


Sabato 31 marzo alle 15.30, a Castello d’Albertis, prenderà il via la “Caccia alle uova…” che il Capitano nel suo viaggiare per il mondo ha raccolto e nascosto nel suo Castello, tra prove da superare e giochi emozionanti. Le uova trovate saranno poi personalizzate (per bambini dai 5 agli 11 anni, costo di 6 euro a partecipante). Info: 010.2723820. Prenotazioni: biglietteriadalbertis@comuune.genova.it.


“Alla ricerca… dell’agnello nascosto” è invece il titolo dell’iniziativa in programma alla Commenda di San Giovanni di Prè sabato 31 marzo alle 16: in un percorso avvincente tra storie di cavalieri e personaggi medioevali i partecipanti dovranno rintracciare i simboli della Pasqua all’interno della Commenda. Dopo aver scoperto come si viveva nel Medioevo, chi abitava la Commenda e quali simboli venivano usati, la preparazione di un simpatico augurio pasquale. Per i bambini dai 5 agli 11, costo: 4 euro a partecipante. Info: 348.3578739. Prenotazioni: didattica@solidarietaelavoro.it.


Il giorno di Pasqua, Dialogo nel Buio invita i bambini tra 5 a i 12 anni, ad andare “Alla ricerca dell’uovo perduto!”: a piccoli gruppi, alle ore 12, 15.30 e 17.30, i partecipanti dovranno orientarsi in un divertente percorso al buio con l’unico indizio della voce della guida che li aiuterà a trovare le uova di Pasqua nascoste. Costo: 7 euro a partecipante. Info: 010.0984510. Prenotazioni: info@dialogonelbuio.genova.it

Eventi per tutti

Sabato 31 marzo alle ore 15 il Museo di Sant’Agostino invita a “Passeggiando nella storia”, un itinerario alla scoperta dell’evoluzione di Genova, dal Medioevo all’età contemporanea, per ripercorrerne la storia attraverso alcuni dei suoi monumenti più noti: dalla Casa di Colombo alle Torri di Porta Soprana, passando per il camminamento lungo le Mura del Barbarossa (prenotazione obbligatoria, entro le ore 12 di sabato, telefonando allo 010.2511263 o scrivendo all’indirizzo email msa@coopculture.it). La partenza è prevista alle 15 dalla Casa di Colombo e la durata prevista è di 45 minuti/1 ora circa (costo 5 euro a persona).

Per adulti e bambini, domenica 1 aprile alle 15 – e tutte le domeniche successive – il Parco di Villa Pallavicini di Genova Pegli propone una visita al percorso scenografico della durata di 3 ore. Il Parco aspetta inoltre i visitatori, sia per Pasqua che per Pasquetta, con il servizio barche e visite guidate. Per costi e prenotazioni: www.villadurazzopallavicini.it.

Il giorno di Pasqua il Museo del Risorgimento – Istituto Mazziniano sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 19 con ingresso libero per i residenti nel Comune di Genova. Info: 010.5576430, biglietteriarisorgimento@comune.genova.it, www.museidigenova.it.

Lunedì 2 aprile Castello D’Albertis, oltre alla possibilità di pranzare dalle 12.30 alle 14.30 al bistrot del museo (su prenotazione al numero 3917610087), alle ore 16, in collaborazione con la Cooperativa Solidarietà e Lavoro, propone “Genova dall’alto”, una speciale visita che lega il Castello alla città e la città al Castello, che si snoda tra le terrazze e i percorsi aerei e soffermandosi sulla sua storia e la sua evoluzione con l’aiuto di una guida d’eccezione come il Capitano d’Albertis, utilizzando le foto da lui scattate nell’Ottocento.
Costo: 6 € a partecipante. È richiesta la prenotazione entro il giorno precedente allo 010.2723820 – biglietteriadalbertis@comune.genova.it. Inoltre, alle 17.00, nell’ambito della rassegna “6 corde al castello”, il concerto di chitarra “Piano music on my Brahms Harp” di Massimo Traffano. Costo: € 10. Informazioni allo 010.2723820 -biglietteriadalbertis@comune.genova.it.

Più informazioni