"Monopoli" via XX Settembre, tra negozi che cambiano. Addio a Trussardi, torna Camicissima - Genova 24
Turnover

“Monopoli” via XX Settembre, tra negozi che cambiano. Addio a Trussardi, torna Camicissima

Tra chiusure e inaugurazioni la via dello struscio genovese cambia volto, ancora una volta

Vetrine Via XX  chiuse e aperte

Genova. Un semplice cartello che dice “Il negozio chiude, Ciao”, che diventa l’ennesima “lapide” nel cimitero di negozi del centro di Genova. Questa volta, però, il nome fa la differenza anche perché a lasciare la città è un marchio blasonato, come quello di “Trussardi” che da molti anni aveva aperto in via XX Settembre.

Una scelta che, spiegano i commercianti della zona, era nell’aria da tempo anche se la proprietaria del negozio, una commerciante storica della zona, aveva tenuto duro anche nelle situazioni più complesse, come l’alluvione che aveva allagato tutta la parte terminale della via. Adesso la decisone anche se, per fortuna, le vetrine non resteranno vuote per molto tempo.

A subentrare in quegli spazi, infatti, ci sarà un’altra attività commerciale ancora del settore dell’abbigliamento. Nonostante questa chiusura, però, la via centrale di Genova sembra essere tornata appetibile per il commercio. Proprio di fronte a Trussardi, infatti, si stanno completando le nuove vetrine di Camicissima, che prende il posto di un negozio di calzature “outlet”. Eh aveva chiuso nei mesi scorsi.

Per il marchio, tra l’altro, si tratta di un ritorno nella via dello shopping. In Via XX Settembre, infatti, era stato presente per alcuni anni il brand dell’abbigliamento che aveva poi ceduto i suoi spazi alla Libreria Mondadori, in cerca di un nuovo punto vendita piu piccolo rispetto a quello che era nell’ex cinema Universale.

A completare il “Monopoli” delle vetrine mancherebbero solo alcuni, pur importanti, tasselli, che riguardano la zona di Ponte Monumentale. Ma anche in questo caso le notizie sembrano essere abbastanza promettenti. Per quanto riguarda l’ex Cinema Orfeo, infatti, sembrerebbe a uno stato di discreto avanzamento la trattativa con un marchio internazionale di abbigliamento il cui nome è ancora top secret.

Infine pare aprirsi uno spiraglio anche per la storica bottega Mary Rosa, punto di riferimento per le “sartine” di inizi novecento. La “bottega storica” affianco al Ponete Monumentale, aveva chiuso i battenti nei mesi scorsi ma, in questo caso, sarebbe in corso una trattativa per una nuova apertura.